12 anni schiavo: dietro le quinte del film di Steve McQueen

12 anni schiavo in onda oggi in prima serata su Rete 4

Andrà in onda oggi in prima serata su Rete 4 12 anni schiavo, film del 2013 scritto da John Ridley e diretto da Steve McQueen che nel 2014 si è aggiudicato il più prestigioso dei premi Oscar. A fronte di 9 candidature, la pellicola porta a casa nel 2014 tre statuette, tra cui quella per il Miglior film. Lupita Nyong’o vince come Miglior attrice non protagonista e Ridley conquista il premio per la Miglior sceneggiatura adattata. Con 12 anni schiavo Steve McQueen riporta sul grande schermo la vera storia di Solomon Northup, musicista, scrittore e attivista statunitense ridotto in schiavitù in seguito ad un rapimento.

Il film si basa proprio sull’autobiografia dello stesso Northup, la cui prima edizione risale al 1853. Il cast è composto da una vera e propria sfilata di star. Oltre a Chiwetel Ejiofor, impegnato nel ruolo principale, troviamo anche Michael Fassbender, Benedict Cumberbatch, Paul Dano, Paul Giamatti, Brad Pitt (anche produttore) e la stessa Lupita Nyong’o. Con 12 anni schiavo Steve McQueen indaga la condizione degli schiavi afro-americani nel periodo antecedente la prima guerra civile senza omettere alcunché, compresi i dettagli più crudi e brutali. Vediamo nel nostro articolo alcune curiosità sulla realizzazione e il dietro le quinte del film.

12 anni schiavo di Steve McQueen in onda oggi in prima serata su Rete 4

Inizialmente Chiwetel Ejiofor rifiutò la parte di Salomon Northup. Fu proprio il regista Steve McQueen a insistere affinché l’attore accettasse la parte per 12 anni schiavo. McQueen convinse Ejiofor che quello di Northup sarebbe stato un ruolo cruciale nella sua carriera, forse addirittura il ruolo della vita. Dopo l’esitazione iniziale, Ejiofor decise di accettare la parte e per calarsi al meglio nel ruolo imparò addirittura a suonare il violino.

Fra le scene più crude e scomode di 12 anni schiavo di Steve McQueen ci sono senz’altro quelle che vedono coinvolti Michael Fassbender e Lupita Nyong’o. Prima di entrare nelle loro parti – rispettivamente quelle di Edwin Epps e Patsey – i due attori mettevano in atto una sorta di rito per prepararsi. Chi ha visto il film sa quali sono le interazioni che vedono coinvolti i due personaggi e quale sia la portata di tali scene. Fassbender e Nyong’o, prima di andare in scena, si stringevano le mani e si guardano negli occhi senza dirsi nulla; questo per prendere idealmente le distanze da quello che sarebbe successo da lì a poco.

Per la realizzazione di 12 anni schiavo, Steve McQueen ha potuto contare sull’appoggio della moglie e della figlia. McQueen conobbe la figura di Solomon Northup proprio tramite sua moglie; aveva già in mente da diversi anni di girare un film sulla storia di un afro-americano libero reso schiavo, ma fino a quel momento non aveva ancora avuto il soggetto adatto per le mani. La figlia di Steve McQueen è invece responsabile della scelta di Sarah Paulson per interpretare il ruolo di Mary Epps; prima di lei, il regista aveva pensato di affidare la parte a Vera Farmiga.

12 anni schiavo di Steve McQueen andrà in onda oggi 9 maggio in prima serata su Rete 4; vediamo qui sotto il trailer italiano del film.

 

Articoli correlati