Anya Taylor-Joy: il monologo dell’attrice al Saturday Night Live

La regina degli scacchi ha fatto la sua prima apparizione al Saturday Night Live conquistando il pubblico con la sua travolgente ironia

La regina degli scacchi Anya Taylor-Joy ha fatto la sua prima apparizione al Saturday Night Live conquistando il pubblico con la sua travolgente ironia. Portamento aristocratico e grandi occhi scuri, Anya sembra essere apparsa come una meteora sulle scene, trasformando La regina degli scacchi nella serie-evento del 2020, ma la verità è che negli ultimi sei anni ha interpretato ben ventiquattro ruoli. E in fondo anche la sua storia potrebbe essere il soggetto di un film. Esordisce al cinema nel 2016, in Split di M. Night Shyamalan: il primo gradino della scalata verso la vetta, un film dopo l’altro a un ritmo frenetico, ma sempre con i piedi ben piantati a terra. L’attrice ha aperto il suo monologo così, il video completo a fine articolo:

Santo cielo, è un vero onore essere qui, a presentare il finale di stagione del Saturday Night Live. E questo spettacolo è ancora più speciale perché è la prima volta quest’anno che possiamo anche contare sulla presenza del pubblico al completo in studio, interamente vaccinato. 

Anya Taylor-Joy: il monologo dell’attrice al Saturday Night Live

Per quelli un po’ nervosi per il fatto di stare seduti così vicino a un’altra persona, Anya Taylor-Joy ha suggerito di immaginare tutti i presenti nudi per non farsi prendere dall’ansia, salvo poi dire: “Aspettate, sto scherzando. Siamo tutti dentro da un anno; tutti si stanno già immaginando tutti nudi”. L’attrice ha continuato a condividere alcuni fatti interessanti su se stessa. “Dal mio accento potreste essere sorpresi di sapere che sono nata a Miami, cresciuta tra l’Argentina e Londra, e che la mia prima lingua è lo spagnolo”, ha detto. “Quindi, legalmente, la mia etnia è la settimana della moda”. Poi si è dedicata alla discussione della sua famosissima serie Netflix:

Per quelli di voi che non l’hanno vista, cosa diamine stavate facendo in quarantena?. Era Tiger King e La regina degli scacchi; sono state le uniche cose nuove per mesi. Sono felice di poter dire che dopo aver visto lo spettacolo, milioni di persone hanno acquistato un set di scacchi. Decine di persone hanno effettivamente imparato a giocare.

Articoli correlati