Bridgerton: Netflix rinnova la serie per una seconda stagione

L'annuncio ufficiale di Lady Whistledown

Dopo il successo clamoroso della prima stagione è già da qualche giorno che si rincorrono sul web voci su una possibile seconda stagione della serie prodotta da Shonda Rhimes. Ora arriva anche la conferma ufficiale: Bridgerton avrà una seconda stagione. L’annuncio arriva niente meno che da una lettera firmata da Lady Whistledown, personaggio che nella serie ha il volto di Julie Andrews; lettera che anticipa anche che l’avvio dei lavori di produzione sarà nella primavera di quest’anno. Nella lettera diffusa da Netflix si fa riferimento nelle prime righe proprio alla miriade di indiscrezioni circa il rinnovo, che ora è una realtà. “Spero che abbiate conservato una bottiglia di ratafia per questa occasione speciale” dice Lady Whistledown direttamente agli spettatori, prima di accennare un’altra anticipazione. “Lord Anthony Bridgerton ha intenzione di dominare la stagione sociale. La mia penna sarà pronta a riportare fino all’ultima delle sue attività romantiche”.

Dopo il successo della prima, arriva la seconda stagione di Bridgerton

Scorrendo la lettera sembra dunque chiaro che la seconda stagione di Bridgerton avrà al centro il secondo libro di Julia Quinn, Il visconte che mi amava. Qui si seguono infatti le avventure di Anthony Bridgerton, che nella serie ha il volto di Jonathan Bailey. La prima stagione di Bridgerton ha avuto ottimi risultati su Netlix. Nei primi 28 giorni di programmazione la serie è stata vista infatti da circa 63 milioni di abbonati. Numeri superati da uno dei nuovi ingressi più fortunati nel catalogo della piattaforma streaming: Lupin. È notizia di pochi giorni fa che per quanto riguarda Lupin, Netflix ha già fatto previsioni ancora più ottimistiche. Il colosso dello streaming ha infatti calcolato che la serie con Omar Sy raggiungerà nei primi 28 giorni di programmazione oltre 70 milioni di spettatori.

La prima stagione di Bridgerton ha fatto il suo debutto su Netflix lo scorso 25 dicembre 2020. La serie è creata da Chris Van Dusen e prodotta da Shonda Rhimes. Nel cast, Jonathan Bailey, Ruby Barker, Harriet Cains, Regé-Jean Page, Jessica Madsen e Julie Andrews.

Articoli correlati