MacGruber: il teaser trailer svela la data di uscita della serie su Peacock

Nella serie vedremo MacGruber rilasciato di prigione dopo dieci anni

Peacock ha diffuso il primo teaser trailer di MacGruber, la nuova serie TV prodotta per la piattaforma streaming e di cui è stata fissata la premiere per il 18 dicembre 2021. Nella serie, vedremo MacGruber rilasciato di prigione dopo dieci anni. La sua missione: fermare i piani di un villain dal suo passato, il Brigadiere Comandante Enos Queeth. Con l’intero mondo in pericolo, MacGruber dovrà rimettere insieme la sua vecchia squadra, composta da Vicki St. Elmo e Dixon Piper, per sconfiggere le forze del male. La serie sarà composta da otto episodi di mezz’ora, di seguito il trailer:

MacGruber: il teaser trailer svela la data di uscita della serie su Peacock

Il progetto è stato realizzato traendo spunto dagli sketch di Will Forte realizzati per il Saturday Night Live, già adattati in un film nel 2010. Will Forte, che sarà anche protagonista della serie, è coinvolto anche come co-autore e produttore del progetto, composto da 8 episodi. Come si vede dal trailer, lungo sei minuti, il video contiene un’intervista a MacGruber in persona, interpretato da Will Forte, mentre sconta la sua pena in carcere per aver ucciso Dieter Von Cunth (Val Kilmer). Inoltre, svela che Vicki St. Elmo (Kristen Wiig) non è rimasta in contatto con MacGruber nei dieci anni di prigionia, ma ciò non gli ha impedito di aspettare il suo ritorno e di disegnare immagini esplicite di lei che lo fissa. Ma a cosa servirebbe uno show televisivo su MacGruber che marcisce in prigione? Dopo la morte di Van Cunth, MacGruber ha bisogno di un nuovo nemico. Will infatti dichiara:

Pensate che mi terranno qui per sempre? Un giorno succederà qualcosa in America e avranno bisogno di me e verranno qui e mi pregheranno di uscire.

Insomma, con il mondo intero nel mirino, MacGruber deve riunire la sua vecchia squadra, Vicki St. Elmo e Dixon Piper, per sconfiggere le forze del male.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *