Masters of the Universe: data di uscita e prime immagini della serie Netflix

L'atteso sequel della serie animata anni '80 ispirata alla celebre linea di giocattoli della Mattel ha ufficialmente una data di uscita

Entertainment Weekly ha oggi diffuso le prime immagini della serie animata su He-Man e i Dominatori dell’Universo, dal titolo Masters of the Universe: Revelation. La serie verrà prodotta e mandata in onda da Netflix, potrà vantare come showrunner Kevin Smith, assieme a Rob David. David e Smith hanno voluto omaggiare la serie originale pur sforzandosi di raccontare questa epica saga fantasy/fantascientifica; con un occhio di riguardo per un pubblico tanto nuovo quanto maturo. Smith si è seduto con il regista Ted Biaselli per riuscire ad infondere nella serie lo stesso tono:

Gli ho detto: “Quando ero bambino e guardavo la serie ero davvero convinto che Skeletor fosse sul punto di vincere” voglio che Masters of the Universe: Revelation abbia quella stessa tensione e quello stesso tono. Non voglio una paradia, un omaggio o una decostruzione. Voglio qualcosa di shakesperiano.

Masters of the Universe: data di uscita e prime immagini della serie Netflix

La prima parte del progetto sarà composta da cinque puntate ispirate ai personaggi creati dalla Mattel, già al centro di uno show andato in onda negli anni ’80. La data di uscita è fissata per il 23 luglio in streaming su Netflix. Nella nuova serie, dopo una battaglia tra He-Man e Skeletor, Eternia viene divisa e i Guardiani di Grayskull si separano. Dopo decenni di segreti che li hanno allontanati, sarà il compito di Teela riunire gli eroi e risolvere il mistero della scomparsa della Spada del Potere in una corsa contro il tempo per ristabilire l’ordine a Eternia e impedire la fine dell’universo.

Nel cast di doppiatori ci sono Mark Hamill nella parte del malvagio Skeletor, Sarah Michelle Gellar che sarà Teela, Chris Wood che interpreta Principe Adam/He-Man, Lena Headey che sarà Evil-Lyn. Nel cast anche Liam Cunningham, Stephen Root, Diedrich Bader, Henry Rollins, Alicia Silverstone; Justin Long, longtime Smith collaborator Jason Mewes, Phil LaMarr, Tony Todd, Cree Summer, Kevin Michael Richardson e Kevin Conroy.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati