Film da vedereTop

Film disturbanti: i titoli che provocano un brivido lungo la schiena

Una selezione di alcuni dei film più angoscianti e cupi che il cinema degli ultimi anni ci ha regalato

Il potere del cinema sta nel suscitare emozioni reali attraverso storie e personaggi fittizi. E lo fa raccontandoci la vita dei protagonisti, invitandoci a partire per viaggi inimmaginabili e parlando di noi. La redazione propone una serie di pellicole provenienti dal noir, dal thriller e dal drama, che riescono ad infilarsi sotto la pelle dello spettatore e a tormentarlo anche a visione conclusa. Che “disturbano” proprio perché lasciano un segno indelebile in chi guarda; per un giorno o un mese, ritornano nei suoi pensieri e potrebbero fargli provare quel famoso brivido lungo la schiena. Di questo parla la nostra lista di film disturbanti.

Un amore malato, ostacolato da un terzo incomodo indesiderato o da una differenza di rango troppo grande da sanare. Un killer seriale, che fa cadere tutte le donne ai suoi piedi e poi rimane vittima di quella più folle. Una creatura anfibia torturata a morte, che si scopre molto simile ad una donna emarginata dalla comunità. Questi sono i protagonisti dei film seguenti. Per una serata alla scoperta di tutte le sfaccettature più oscure della psiche umana.

Indice

Il rapporto tra umano e creatura aliena – Film disturbanti

La forma dell’acqua

La forma dell’acqua è una pellicola del 2017 diretta da Guillermo del Toro e vincitrice del Leone d’Oro al Festival del Cinema di Venezia 74. I due protagonsiti sono Sally Hawkins e Doug Jones. La storia è ambientata a Baltimora, 1962, piena Guerra Fredda. Elisa è una donna sordomuta che lavora in un laboratorio governativo, dove per ragioni militari vengono svolte particolari sperimentazioni. Emarginata e spesso sola, ripone il suo affetto nei due amici Zelda, una collega di colore dell’impresa di pulizie, e Giles, un vicino di casa omosessuale. Un giorno si accorge che in una stanza del grande laboratorio è presente una creatura anfibia dall’aspetto umano, catturata in un villaggio amazzonico.

Elisa ne rimane affascinata e riesce ad entrare in contatto con essa, insegnandole addirittura il linguaggio dei segni. Il colonnello Strickland però, responsabile della struttura, non vuole comprendere le creature aliene ma condurre ricerche sempre più approfondite. Non importa se portano sofferenza, traumi o morte alle creature in questione. La donna cercherà così di fare tutto il possibile per salvare il suo nuovo amico, con il quale sembra aver instaurato anche un peculiare rapporto affettivo.film disturbanti 3

Ex machina

Ex Machina è un film del 2015 scritto e diretto da Alex Garland, e il cast è composto da Oscar Isaac, Alicia Vikander e Domhnall Gleeson. Caleb è un giovane programmatore che si aggiudica la possibilità di trascorrere una settimana nella bellissima e tecnologica casa di Nathan, l’amministratore delegato della società per cui lavora, la BlueBook. Nathan gli rivela subito che la sua casa è un grande laboratorio di ricerca, dove da solo ha progettato e costruito una macchina umanoide dotata di intelligenza artificiale di nome Ava.

Caleb è stato scelto, attraverso un concorso, per collaborare all’esecuzione del test di Turing, per decidere de il robot sia dotato di una reale intelligenza in grado di confondere anche l’occhio umano più esperto. Caleb si ritrova ben presto a non vedere la macchina, ma a vedere la donna Ava, sensibile e affascinante. Nathan diventa il nemico, carceriere del povero umanoide e senza cuore, ogni volta che migliora il modello e si disfa di quelli precedenti. Caleb si domanda se il robot senta davvero la necessità di fuggire da quella prigione ultra-tecnologica ma disturbante, o se sia tutto un gioco progettato dal misterioso scienziato.film disturbanti 4

L’amore tragico – Film disturbanti

Miss Julie

Miss Julie è un film del 2014 diretto da Liv Ullmann, con protagonisti Jessica Chastain e Colin Farrell, ed è tratto dalla tragedia del 1888 dal drammaturgo svedese August Strindberg. Fine Ottocento, una notte di mezza estate. Approfittando dell’assenza del padre, la contessina Julie balla con un guardiacaccia, lasciando sorpreso il servo del padre, John, che la prende per matta. Non contenta, Julie insiste nel sedurre lo stesso John, il quale cede, confessando il suo amore sempre nascosto per lei. La donna di John, la cuoca Kathleen, li scopre e non si fanno attendere delle nuove dinamiche che sconvolgono la routine della magione.

John da parte sua è anche intimorito da Julie, che lo confonde e abusa del suo potere, alternando momenti di totale abbandono e sottomissione all’uomo. Una relazione malata e complicata che logora lentamente i due giovani. Una storia disturbante dalla quale non si riesce a distogliere lo sguardo, ma che lascia un senso di disagio e malessere fatti per restare con lo spettatore per tutta la durata del film.film disturbanti 6

In secret

In Secret è un film del 2013 diretto da Charlie Stratton e con protagonisti Elizabeth Olsen, Tom Felton, Oscar Isaac e Jessica Lange. La sceneggiatura del film, scritta dallo stesso Stratton, si basa sul romanzo Teresa Raquin scritto da Émile Zola nel 1867. Thérèse Raquin è una giovane donna francese, che vive con la zia dopo essere rimasta orfana e senza dote. È perciò costretta a prendere come marito il cugino Camille, molto fragile dal punto di vista fisico, e del quale non è innamorata.

Frustrata e insoddisfatta della sua vita e del suo matrimonio, quando conosce l’amico di Camille, Laurent, se ne invaghisce. È un uomo totalmente diverso dal genere a cui è abituata: questo è passionale e forzuto, pieno di vitalità. In un momento di follia, diventano complici dell’uccisione di Camille, e cercano di mascherare l’accaduto come fosse stato un incidente. Ma riusciranno a sotterrare i sensi di colpa, a non considerare il dolore della zia e a non scontrarsi con l’inevitabile scotto che la vita fa sempre pagare?film disturbanti 10

I nostri mostri interiori – Film disturbanti

Anomalisa

Altro esempio di film disturbanti è senza dubbio Anomalisa è un film d’animazione del 2015 diretto da Charlie Kaufman e Duke Johnson e interamente girato in stop-motion. In un mondo dove ogni persona ha lo stesso volto e la stessa voce, Michael Stone, un celebre oratore motivazionale autore del best seller Come posso aiutarti ad aiutarli?, affronta la vita con pessimismo e rassegnazione, cercando di capire chi è realmente.

Tramite un viaggio di lavoro arriva a Cincinnati per una conferenza, e alloggia all’hotel Fregoli (nome evocativo). In hotel conosce Lisa, una persona diversa e migliore rispetto a chiunque altro, anche della moglie che lo aspetta a casa. Smette di essere depresso e svogliato e si innamora di lei. Le dà il soprannome di Anomalisa proprio perché spicca rispetto a tutti gli altri: è una piacevole anomalia. Ma i tormenti di Michael tornano presto a bussare alla sua porta, e si insinuano anche in ciò che lui adesso ama.film disturbanti 1

Birdman

Birdman è un film del 2014 co-scritto e diretto da Alejandro González Iñárritu, con protagonisti Michael Keaton, Emma Stone ed Edward Norton. Riggan Thomson è una celebrità non più in voga come un tempo, ed è stanco di essere associato al personaggio di un film che ha girato anni prima, il supereroe Birdman.

Per dimostrare al pubblico che sa ancora dare qualcosa ed è in grado di spaziare in parti differenti, si adopera per mettere in scena a tutti i costi uno spettacolo teatrale: What We Talk About When We Talk About Love di Raymond Carver, molto intimista e poco hollywoodiano. Il suo carattere scontroso e i pessimi rapporti con i colleghi, però, lo logorano; tanto che non riesce più a liberarsi dei suoi incubi, concretizzati nel suo alter-ego immaginario di Birdman. La figlia ribelle Sam, che ha problemi di dipendenza, non sembra essere la figura familiare più adatta per fargli percorrere la retta via. Riuscirà Riggan a scrollarsi di dosso il peso del suo passato?film disturbanti 7

Climax

Uno dei registi forse più controverso di questo periodo è sicuramente Gaspar Noè, che l’anno scorso ha diretto il suo ultimo film “Climax”, con protagonista Sofia Boutella. Il film è un viaggio dentro la psiche umana e la sua alterazione. Come metafora, troviamo come predominante il tema della danza e della pazzia. La storia narra di un gruppo di ballerini francesi che, prima di partire per gli Stati Uniti, si rinchiudono in un vecchio collegio in mezzo ad una foresta per fare le prove. Quello che creerà problemi all’interno del collegio è la presenza di sangria, che si scoprirà in seguito essere stata modificata, mettendoci dentro delle sostanza stupefacenti.

La forza di questo film sta nella costruzione della pazzia dei personaggi che mano a mano tireranno fuori i peggiori lati del proprio animo e nella regia di Noè che, per enfatizzare il disagio e il disturbo, costruisce dei piani sequenza molto lunghi. Si dice anche che la sceneggiatura iniziale fosse di sole cinque pagine e che molto del materiale visivo sia improvvisato. Nella sequenza iniziale, inoltre, Noè mostra i personaggi attraverso una tv, che è sistemata davanti ad una pila di libri e film. Qua notiamo tutte le influenze che hanno portato a questo disturbante film: Suspiria, Zombie o Salò e le 100 giornate di Sodoma.

film disturbanti

The Neon Demon

The Neon Demon è l’ultimo film del regista danese Nicholas W. Refn. Il film, del 2016, ha come protagonista Elle Fanning, che interpreta una giovane ragazza sedicenne che vuole entrare nel mondo della moda. Si accorgerà però molto presto che quello in cui sta cercando di entrare è un mondo oscuro e spietato, fatto di pochissime persone di cui ti puoi fidare. Insieme a lei, ci saranno altre modelle (tra cui Bella Heathcote e Abbey Lee) che cercheranno di sfondare ed una truccatrice (Jena Malone) che cercherà inizialmente di aiutarla. Gli elementi disturbanti di questo film sono molteplici, a partire dalla città di Los Angeles, vista come un “covo di streghe”.

Il tema predominante del film è però la bellezza. Cos’è la bellezza? Quanto è importante e quanto viene ricercata al giorno d’oggi? Ci sono persone che farebbero di tutto per apparire belle e questo film ce lo mostra in un modo a dir poco inquietante. Refn raggiunge forse il suo punto più alto, prendendo spunto da pellicole come Suspiria di Dario Argento, mischiandolo alla sua estetica al neon già vista in Solo Dio Perdona e Drive. La colonna sonora di Cliff Martinez e la fotografia amplifica l’estetica onirica e sognante, che si mischia alla cruda realtà.

film disturbanti

Il sacrificio del cervo sacro

Tra i film disturbanti di questo periodo c’è sicuramente un film del 2015, diretto da Yorgos Lanthimos, e si chiama Il sacrificio del cervo sacro. Il film riprende alcuni elementi del mito greco del sacrificio di Ifigenia nella sceneggiatura, che è stata scritta a quattro mani dal regista e da Efthymis Filippou. Tra gli interpreti abbiamo Colin Farrell, Nicole Kidman e Barry Keoghan. La trama gira intorno ad un medico, interpretato da Farrell e la sua famiglia. Un giorno il medico farà un operazione sbagliata che andrà a compromettere la vita di un paziente. È a questo punto che il misterioso Martin, un ragazzo che sembra essere un ammiratore del medico, inizia a comportarsi in modo strano, come se incarnasse la vendetta e la giustizia verso il paziente deceduto.

Il film è estremamente disturbante e irrazionale, è un thriller che non vive di logica e linearità bensì di suspance e inquietudine. È un film che riflette sulla giustizia, sulla vendetta e sulla colpa, ma lo fa in un modo tragico, degno di una tragedia greca. Le influenze prese dalla tragedia Ifigenia non sono causali e forse per comprendere a pieno il significato del film si dovrebbe partire proprio dallo studio della pièce teatrale.

film disturbanti

Una passione mortale – Film disturbanti

The paperboy

The paperboy è diretto da Lee Daniels ed è uscito nel 2012, tratto dal romanzo di Pete Dexter Un affare di famiglia. Il cast è composto da Nicole Kidman, Matthew McConaughey, John Cusack e Zac Efron. Siamo in Florida, 1969. Il condannato a morte Hillary è in attesa di essere giustiziato per l’omicidio di uno sceriffo che aveva a sua volta ucciso sedici persone di colore. Charlotte, con lo strano feticcio dell’uomo in galera, comincia a scrivere lettere a diversi detenuti, tra i quali Hillary, e si innamora di lui. Si convince che sia innocente e decide di chiedere l’aiuto del Miami Times per indagare sul caso.

Il giornale manda i suoi migliori giornalisti a indagare: Ward e Yardley. Collaborando con Charlotte, i due giornalisti iniziano a indagare, coinvolgendo anche il fratello minore di Ward, Jack, che presto si innamora di Charlotte. I contatti con il presunto criminale si fanno più frequenti, così come gli scontri e le situazioni pericolose. Jack lascerà che Charlotte si rovini l’esistenza con Hillary, in caso uscisse di prigione? E i giornalisti riusciranno a fare chiarezza sulle vicende del passato?film disturbanti 9

Lonely hearts

Lonely Hearts è un film noir del 2006, diretto da Todd Robinson e con protagonisti Jared Leto, Salma Hayek e John Travolta. Il film è basato sulla vera storia di Elmer C. Robinson, il poliziotto che diede la caccia a Martha Beck e Raymond Fernandez, gli assassini dei “cuori solitari” negli anni quaranta. Ray è un seducente truffatore che, con un sistema collaudato, risponde agli annunci dei cuori solitari raggirando vedove o zitelle ricche e pronte a cedergli la loro eredità. Un giorno però incontra Martha, una donna molto scaltra, e se ne innamora.

I due cominciano così a lavorare insieme, lei fingendosi la sorella nubile e lui continuando a sposarsi con le vedove che cadono nel suo tranello. Martha però mal sopporta le attenzioni di Ray per le altre donne, anche se fasulle, e lo mette alle strette, sabotandogli le relazioni amorose prima che lui abbia ritirato il denaro alle vittime. Elmer è chiamato ad indagare sul caso, che si scoprirà essere a tinte ben più tetre di quanto si immaginasse. Rientra decisamente nella categoria dei film disturbanti.film disturbanti 12

Nymphomaniac

Sicuramente un regista che ha lasciato il segno per i suoi film controversi e disturbanti è Lars Von Trier. Potremmo consigliarvi tutta la sua filmografia in effetti ma qui vi parleremo di un film del 2013, Nymphomaniac. Il film, inizialmente diviso in due parti per l’eccessiva lunghezza, parla di una donna, Joe, ed il suo problema con la ninfomania. I suoi comportamenti e le sue azioni hanno logorato la sua vita, colpendo famiglia, conoscenti, amici e colleghi. Un giorno viene trovata sanguinante per strada da Selingman, un anziano in pensione, che lo porta a casa sua. È qui che iniziare il lungo racconto di Joe, che ci mostrerà il dolore e l’ossessione che ha sempre avuto verso il sesso e l’amore.

Diversi sono gli elementi disturbanti e disfunzionali di quest’opera, in quanto il personaggio principale è un personaggio instabile, peccaminoso e debole contro il vizio e la passione. Von Trier non ha peli sulla lingua, ci mostra quella che è la vita di Joe senza censure e senza particolari riguardi. La colonna sonora gioca un ruolo predominante per il disagio della pellicola, alternando pezzi dei Rammstein a classici di Bach.

film disturbanti

La città diventa prigione mentale- Film disturbanti

Mojave

Mojave è un film del 2015 scritto e diretto da William Monahan, con protagonisti Oscar Isaac e Garrett Hedlund. Tom, regista di successo di Hollywood, si sta riprendendo da una festa e si trova a fare i conti con i postumi della sbornia. All’improvviso decide di passare la giornata da solo nel deserto del Mojave, e così prende le chiavi della sua jeep e parte alla volta della distesa gialla, sconfinata e solitaria. Mentre si rilassa dopo aver allestito un bivacco all’aperto, viene sorpreso da un uomo sconosciuto, che inizialmente sembra mostrarsi amichevole nei suoi confronti, ma che poi è l’elemento scatenante che de il via ad una colluttazione.

L’azione termina con Tom che colpisce e disarma Jack, riuscendo così a fuggire. Qualche giorno dopo però Jack ricompare nella vita di Tom, determinato a vendicare sé e ciò che è successo nel deserto. Ma chi è questo Jack? Lui racconta un po’ la sua storia a Tom, tuttavia resta avvolto da un alone di mistero ed imprevedibilità che non fa mai abbassare la guardia all’altro. Lo stesso Jack ad un certo punto della storia si definisce come il Diavolo; il suo compito è tormentare Tom per colpe passate?mojave

I due volti di Gennaio

L’ultimo dei film disturbanti che vi proponiamo è I due volti di Gennaio è una pellicola del 2014 scritta e diretta da Hossein Amini, con protagonisti Kirsten Dunst, Oscar Isaac e Viggo Mortensen. Anni Sessanta. Chester e la moglie Colette sono due americani in viaggio in Europa e in fuga dalla polizia, che sta indagando sugli affari loschi dell’uomo. Una volta arrivati ad Atene si affidano a Rydal, giovane di origini americane che si guadagna da vivere offrendosi come guida per i turisti.

Rydal si dimostra amichevole e servizievole nei confronti dei coniugi, ma dietro questa maschera si cela un uomo frustrato e insoddisfatto, che farà il possibile per separare la coppia e prendere il posto del marito, accecato dalla gelosia. Ma se Rydal è un imbroglione, anche Chester ha i suoi lati oscuri: un detective privato lo cerca nella sua camera d’albergo, e sembra non essere ben disposto. Un film dalle atmosfere misteriose, cupe e violente, celato dietro ai colori neutri di una Grecia storica e assolata, che diventa teatro di drammi e segreti.i due volti di gennaio

Mulholland Drive

Quando si parla di film disturbanti come non citare il re del disturbo e dell’inquietudine? David Lynch è sempre stato un regista particolare, onirico, inquietante e disturbante. I suoi film parlano di sogni, di paure, di ossessioni e disturbi che ad un occhio esterno paiono celati mentre all’interno sono più vivi che mai. Oggi vi parliamo del penultimo film del regista, Mulholland Drive, uscito nel 2001. Tra i protagonisti del film troviamo Naomi Watts, Laura Harring, Justin Theroux, Ann Miller e Robert Forster. È difficile palare di cosa narri la trama di questo film ma possiamo provare a darvi qualche input. Betty Elms è una giovane aspirante attrice che viaggia verso Hollywood per cercare fortuna nel settore. Un giorno, incontra una donna che soffre di amnesia dopo aver subito un incidente stradale.

Il film cerca di ripercorrere la ricerca della memoria della donna, che man mano che si va avanti si capirà come sia offuscata e contraddittoria. È un film di doppi, di storie che si intrecciano, di sogni e delusioni, di inconscio e desideri. La regia di Lynch e la colonna sonora aiutano ad entrare nel mondo dei sogni (non a caso Hollywood) e a dare un effetto disturbante quando la realtà si scontra con le visioni e i sogni.

film disturbanti

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close