FilmPost consigliaNewsRecensioni

Loving – Un film che parla con i sentimenti

“Loving” è un film scritto e diretto da Jeff Nichols e interpretato da Joel Edgerton (Richard Loving) e Ruth Negga (Mildred “bean” Loving), quest’ultima candidata agli Oscar 2017 come miglior attrice protagonista per la parte.

“Puoi perdere piccole battaglie, ma vincere la grande guerra” – Mildred Loving

Ieri abbiamo potuto assistere all’anteprima italiana del film “Loving”. Il film è stato presentato nel 2016 al Festival del cinema di Cannes ed oltre alla candidatura all’Oscar, è stato candidato ai Golden Globes per le categorie di “miglior attore” e “miglior attrice” protagonisti.

Loving
Jeff Nichols, Ruth Negga e Joel Edgerton alla première di “Loving” al Festival di Cannes 2016

Il film tratta in maniera intima e sobria le vicende realmente accadute di Richard e Mildred Loving. Una coppia che si ama profondamente e che vive una vita fatta di pace e armonia. Tutto apparentemente tranquillo, se non fosse che lui è bianco e lei di colore, nell’America a fine anni ’50. Benchè già in gran parte degli Stati Uniti vige l’integrazione raziale, nella contea di Central Point (Virginia) non è vista di buon occhio la relazione “mista”. Così, nel momento in cui per amore la giovane coppia decide di sposarsi, e per farlo devono recarsi a Washington D.C., comincia la loro persecuzione ma anche la loro lotta per un diritto dovuto e intoccabile come dovrebbe essere quello del matrimonio.

“Io posso prendermi cura di te” – Richard Loving

Lotta che ci viene mostrata attraverso i sentimenti, fatti più di sguardi e mimiche che di parole. Il film, infatti, è molto silenzioso. Non sfocia mai nella perdita di controllo, e quando lo fa, avviene in maniera calma e rispettosa, ma anche incredibilmente intensa. Gli interpreti hanno la capacità di coinvolgere lo spettatore e di fargli percepire quello che provano attraverso uno sguardo, un gesto, spesso una piccola frase. E il regista sa come usare la macchina da presa in modo da carpire nel momento giusto l’emozione, spesso attraverso primi piani e sequenze alternate di montaggio.

Loving è ciò che si potrebbe definire “la quiete prima della tempesta“. Un piccolo passo che allo stesso tempo comporta grande coraggio e responsabilità, il quale può portare al cambiamento delle leggi e della storia. Il film riporta proprio il fatto storico che coinvolse la famiglia Loving, e che portò grazie al loro coraggio al cambiamento della Costituzione degli Stati Uniti d’America riguardante i diritti civili. Nonchè a quella che oggi viene considerata normalità, o meglio, quello che oggi non viene considerata affatto, poichè amare è una cosa che viene naturale e che non dovrebbe mai essere tirata in causa. Come invece avviene nel film (caso giudiziario civile Loving contro Virginia).

Loving
I veri Richard e Mildred Loving, in uno scatto per Life Magazine durante la loro quotidianità.

Loving è un film che parla di diritti, quelli più comuni, il diritto di potersi amare alla luce del sole, visto però come un qualcosa che fa del male. Un tema questo, attuale più che mai se pensiamo al presente, e più in particolare alle considerazioni sui diritti omosessuali. Amare è un diritto che non conosce differenza del colore della pelle, della religione o dell’orientamento sessuale. Amare è un diritto che trascende il tempo.

 

Tags
Close

Adblock Rilevato

Per favore supportaci disabilitando il tuo Ad Blocker