Top

Film motivazionali: 20 titoli da guardare per ricevere la giusta carica

Se state cercando la giusta carica, eccovi i 20 migliori film motivazionali

Quali sono i migliori film motivazionali? Scopriamolo insieme nel nostro articolo. Molto spesso quando si è giù di morale, stanchi o demotivati, andiamo alla ricerca di qualcosa o qualcuno che ci faccia sentire meglio. Ed ecco allora che in nostro soccorso arrivano i film motivazionali. Titoli che inneggiano alla vita, all’inseguire i sogni e che ci fanno tornare quella carica necessaria ad affrontare le difficoltà. A tal proposito la redazione di FilmPost ha selezionato dieci pellicole che vi potrebbero essere utili in ogni momento della vostra vita.

Non solo quando siete giù di morale, ma anche per trovare un’ispirazione o nuove idee creative. Il cinema è pieno di questo tipo di film, pertanto abbiamo selezionato quelli che a parer nostro sono i migliori, quelli che hanno fatto la storia, i cult del genere. Da L’attimo fuggente a The big Kahuna, passando per Braveheart.; mettetevi comodi, gustatevi una bella carica motivazionale e fate un pieno di energia. Eccovi dunque la nostra top sui 20 migliori film motivazionali.

Indice

Film motivazionali dal 1970 al 1990

Papillon (1973)

Steve McQueen e Dusitn Hoffaman sono i protagonisti di Papillon, primo film che apre la nostra classifica. La pellicola è basata sull’omonimo romanzo di Henri Charrière, che racconta la vita dello scrittore nei suoi anni di carcere sull’Isola de Diavolo in Guyana francese. Henri, detto Papillon, è stato condannato all’ergastolo per un omicidio non commesso e per questo passerà la sua vita a cercare di fuggire dal carcere e riconquistare la sua libertà.

Papillon è un film sulla tenacia, sul non demordere e sul non perdere mai la speranza. In una situazione terribile come la condanna ad un ergastolo, Papillon, rimane lucido e non si arrende nonostante i continui tentativi di fuga falliti. Il film insegna a non demordere ed a inseguire la libertà nonostante gli ostacoli e le avversità. Papillon è un film disturbante ed efficace a dare la giusta carica e motivazione a chi lo guarda.film motivazionali

Rocky (1976)

Rocky è il film sulla boxe per eccellenza nonché motivazionale. La pellicola diretta e interpretata da Sylvester Stallone è stato, al momento dell’uscita nelle sale, un vero box office. Non solo per Stallone sex symbol, ma anche per il messaggio che il film passa. Infatti, la vita di Rocky Balboa, ispirata a quella del pugile Rocky Marciano, fu d’ispirazione per molti sportivi e non solo. Il pugile che si è costruito da solo, ha vinto le sue battaglie e i suoi incontri solo con la sua forza di volontà è simbolo di forza e tenacia. Per molti modello da imitare e fonte d’ispirazione.

La pellicolla vinse anche il premio Oscar come miglior film, regia e montaggio, sbalordendo pubblico e critica. In più una colonna sonora da paura e un reparto tecnico impeccabile hanno fatto sì che il film risultasse un vero successo commerciale. Non a caso Stallone diede il via ad un vero e proprio franchise. Assolutamente da vedere se volete caricarvi a forza di pugni e montanti.film motivazionali

Fuga per la vittoria (1981)

Un gruppo di soldati Alleati prigionieri in un campo di concentramento a Kiev si sfidano in una partita di calcio con la Nazionale tedesca tentando di conquistarsi la libertà. Tra il gruppo di prigionieri ci sono diverse stelle del calcio, come il Capitano Colby, giocatore del West Ham, lo scozzese Hayes e l’ispanico Fernandez. Sarà una partita all’ultimo sangue, anche perché la squadra tedesca tenterà ogni mezzo per vincere la partita e farsi propaganda.

Un film liberamente ispirato alla partita della morte tenutasi a Kiev nell’agosto del 1942 tra i giocatori ucraini e le truppe tedesche. L’evento una volta venuto alla luce ebbe un grande impatto mediatico tanto da ispirare il film. Inoltre, l’enorme successo del film è dovuto anche al cast che vanta uno dei giocatori più forti di tutti i tempi: Pelè. Non solo lui tra i grandi nomi, ma anche Michael Caine e Sylvester Stallone. Insomma, un film sulla rivalsa e sul desiderio di libertà che muovono i personaggi verso il loro destino.

film motivazionali

L’attimo fuggente (1989)

Il professor Keating, alias il compianto Robin Williams, quando arriva al collegio Welton inizia una rivoluzione letteraria che manda letteralmente in subbuglio l’intera scuola. Egli infatti inneggia ad una vita folle, fatta di gioie e senza rimpianti. Esorta i suoi ragazzi a cogliere l’attimo e ad inseguire i propri sogni. I quali sono per la maggior parte dei casi diversi o lontani da quelli dei padri padrone che vigilano e comandano sui ragazzi.

Il film è un vero inno alla vita e alla bellezza, un’esortazione ad essere sé stessi e un insegnamento che la vita è breve e va vissuta. Robin Williams nella parte del professore è semplicemente perfetto. Ricalca in movenze ed atteggiamento il vero spirito del film. Un film motivazionale come pochi altri che vi farà pensare e riflettere sulla vostra vita. Dopo che avrete visto L’attimo fuggente non sarete più gli stessi ve lo garantiamo. Provare per credere.film motivazionali

Film motivazionali dal 1990 al 2000

Le ali della libertà (1994)

Tim Robbins e Morgan Freeman sono i protagonisti di questa pellicola. Frank Darabont dirige Le ali della libertà film liberamente ispirato al romanzo di Stephen King Rita Hayworth e la redenzione di Shawshank. Andy è stato condannato a due ergastoli per aver assassinato la moglie e l’amante. Nella prigione di massima sicurezza di Shawshank incontra Red, un altro condannato all’ergastolo. Gli anni passano e i due diventano sempre più amici, tanto da pianificare una fuga insieme.

Il film segue la scia di Fuga da Alcatraz ma mantiene una sua identità, diventando una delle maggiori pellicole che trattano l’argomento prigione-libertà. È una pellicola forte e dura per il tema che tratta, ma che riesce a trasmettere tutta la perseveranza e la speranza dei due protagonisti. Qui si sente il desiderio di libertà, il desiderio di conquista e rivalsa. Un film motivazionale assolutamente da vedere.

film motivazionali

Forrest Gump (1994)

“La vita è uguale a una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita” è la frase attorno a cui gira tutto il film. Infatti, il film racconta la storia di Forrest Gump, un bambino autistico appassionato di corsa, che cresce e matura in una società, gli anni ‘50/‘60, bigotta e ancora chiusa alle malattie mentali. Involontariamente Forrest sarà partecipe di tutti i più grandi avvenimenti storici degli Stati Uniti. Tutto questo senza rendersi pienamente conto di quello che gli sta succedendo.

Infatti, il film inneggia a vivere la vita liberamente e di accogliere tutto quello che capita senza troppi problemi. È un atto di equilibrio mozzafiato tra commedia e tristezza, in una storia ricca di grandi risate e verità silenziose. Il film ricevette diverse candidature agli Oscar e vinse il premio come miglior film, regia a Robert Zemeckis, attore protagonista a Tom Hanks, sceneggiatura non originale, effetti speciali e montaggio. Un film che non ha bisogno di presentazioni e che vi consigliamo assolutamente di vedere.film motivazionali

Braveheart (1995)

Mel Gibson recita nel suo miglior ruolo in assoluto, quello del condottiero scozzese William Wollace. Uomo, patriota e scozzese che guidò una rivoluzione immane, sacrificandosi per la propria patria. Un film colossal motivazione che inneggia alla libertà e all’amore per la propria terra. Per la portata di messaggio e produttiva Braveheart ricevette l’oscar come miglior film e regia. Se state cercando discorsi motivazionali ed esortanti avete scelto il film giusto.

La pellicola infatti si snoda su un tema forte come quello della sottomissione e della conseguente voglia e desiderio di libertà. Sentimenti che muovono un intero popolo a combattere per la propria indipendenza. Uomini valorosi che non hanno paura di niente e che darebbero la vita pur di inseguire il loro sogno. Motivazioni forti e decise muovono William Wallace e il popolo scozzese, che esorterà anche chi guarda a combattere per la loro causa. Un film unico che merita di essere visto.film motivazionali

Jerry Maguire (1996)

Tom Cruise e Renée Zellweger in una dolce commedia romantica sulle seconde possibilità. Jerry Maguire è un procuratore sportivo che viene licenziato dalla società per la quale lavora. Con lui rimane soltanto un cliente il giocatore di baseball Rod Tidwell, ormai a fine carriera, che spera nel grande successo. A seguire Jerry c’è anche Dorothy, la contabile della società, che si licenzia per seguire l’uomo negli affari. I due a poco a poco si innamoreranno, ma la carriera di Jerry potrebbe ostacolarli.

Jerry Maguire è un film semplice ma allo stesso tempo d’effetto. È una pellicola motivatrice, che insegna a non arrendersi mai neanche di fronte alla perdita di un lavoro all’improvviso e il conseguente ribaltamento della vita. Tom Cruise è perfetto nella parte del protagonista, riesce ad incarnare gli ideali di un leader che non si arrende difronte a nulla. Un film da vedere se avete bisogno di essere motivati e spinti verso una nuova avventura.

film motivazionali

La vita è bella (1997)

Passiamo ora ad uno dei più bei film degli ultimi decenni: La vita è bella. Diretto ed interpretato da uno straordinario Roberto Benigni che ricevette anche l’oscar come miglior attore protagonista. La pellicola è un inno alla vita sotto ogni punto di vista. In un momento buio come l’olocausto Benigni si concentra sul ricordarci quanto sia bella la vita e quanto questa abbia valore per ognuno di noi. Guido e il figlio vengono deportati in un campo di concentramento perché ebrei.

Arrivati al campo, Guido fa di tutto per non far percepire l’orrore della guerra e della deportazione al figlio, che prende la cosa come un gioco. Un film unico nel suo genere, che strappa più risate che lacrime, visto il tema e che rappresenta un vero e proprio inno. Un film motivazionale che fa riflettere dall’inizio alla fine sulla cattiveria e crudeltà dell’uomo. Benigni è straordinario ed unico come non mai, solo per questo il film va visto assolutamente.film motivazionali

The Big Kahuna (1999)

Danny De Vito e Kevin Spacey si ritrovano in una stanza d’albergo a parlare della vita, del lavoro e del successo. Si attende qualcosa, il Big Kahuna, che non arriverà mai in una climax e corsa verso il finale che regala uno dei monologhi sulla vita più belli del cinema. I due sono colleghi e aspettano nella stanza l’arrivo dei clienti assieme all’assistente di 22 anni Bob. Durante l’attesa dialogano di tutto e su tutto, riflettendo su quello che la vita ha loro offerto e quello che deve ancora offrire.

The Big Kahuna è un’esortazione a vivere gli anni della gioventù appieno senza rimpianti, paragonandola alla vita una volta diventati adulti. The Big Kahuna è un inno alla vita, un inno a vivere e lasciarsi vivere da essa. Uno dei film motivazionali più belli del cinema, che merita di essere visto almeno una volta della vita. Una volta visto, cambierete totalmente la vostra visione sull’esistenza e sul modo di vivere.opere che danno la carica

Ogni maledetta domenica (1999)

Lo sport come non l’avete mai conosciuto. Ogni maledetta domenica è quel film di cui si ha bisogno quando si vuole la giusta carica per ricominciare dopo un periodo di down fisico e psicofisico. Al Pacino è Tony D’Amato un allenatore di football ormai ritenuto al tramonto. Grazie al suo carisma riesce a motivare e a guidare una squadra, guidandola attraverso tutte le avversità che affronta di volta in volta. Un film che insegna che il nostro dovere nella vita è combattere ogni giorno per raggiungere un obiettivo.

Ogni maledetta domenica è un film vero e profondo sulla tenacia delle persone che ci mettono nel compiere le azioni di vita quotidiana. Al Pacino è fantastico e perfetto nel ruolo, fa passare un messaggio di forza, valore e onore, che carica tutti coloro che sono in sala. Una pellicola tra le più motivazionali mai prodotte, che ispira e convince pubblico e critica.opere che danno la carica

Film motivazionali dal 2000 al 2010

Il Gladiatore (2000)

Massimo Decimo Meridio, alias Russel Crowe, interpreta uno dei personaggi più apprezzati del cinema, il gladiatore che osò sfidare Roma. Massimo è un generale delle legioni romane insignito dall’imperatore Marco Aurelio come erede. Commodo, legittimo erede, brama il trono più di chiunque altro. Così ordina di uccidere Massimo. Quest’ultimo però riesce a sopravvivere e dopo un lungo viaggio viene assoldato come gladiatore. Massimo così avrà finalmente la possibilità di vendicarsi. Russel Crowe ha ricevuto anche l’Oscar come miglior attore protagonista per un’interpretazione magistrale.

Ridley Scott diresse un altrettanto film da Oscar, per le musiche, trama, contesto e comparto tecnico che ha riscosso un enorme successo tra critica e pubblico. Il Gladiatore è un film epico e motivazionale allo stesso tempo, riesce a coinvolgere chi lo guarda e a innescare un pensiero di rivalsa e di giustizia nei confronti degli oppressi e dei reietti.

film motivazionali

Million Dollar Baby (2005)

Million Dollar Baby è uno dei migliori film di Clint Eastwood con protagonista Hilary Swank. La trentenne Maggie Fitzgerald vuole diventare una campionessa di pugilato. Con forza e determinazione riuscirà a far credere nel suo progetto anche il manager di pugilato Frankie Dunn. I due inizieranno ad allenarsi in un lasso di tempo quasi proibitivo ma che li porterà ad instaurare quel legame padre – figlia tanto voluto da Frankie. Un Clint Eastwood in gran forma, che mixa insieme al suo modo di recitare, duro e magnetico, la freschezza e la determinazione di Hilary Swank. Il pugilato che dovrebbe essere il tema centrale, passa in secondo piano per dare spazio alle emozioni, alla crudeltà della vita che a volte ci pone davanti ad ostacoli insuperabili.

Il film presenta una trama semplice e lineare, ma trattata con riguardo verso sentimenti, paure e coraggio. Tutti temi che fanno sì che il tono ed il ritmo siano pacati ma mai lento. Uno dei migliori film motivazionali da vedere, riuscitissimo che ha convinto critica e pubblico. Million dollar baby ha vinto 4 premi Oscar su 7 nominations, tutti nelle categorie principali: Miglior film, regia, attrice protagonista, attore non protagonista.

film motivazionali

La ricerca della felicità (2006)

Gabriele Muccino dirige Will Smith in un dramma strappa lacrime. La ricerca della felicità è ispirata alla vita di Chris Gardner, un imprenditore americano, che durante i primi anni ottanta visse giorni di intensa povertà. Il tutto con un figlio a carico e senza una casa dove poterlo crescere. Un film adatto per chi ha paura di mollare, per chi vuole ricominciare e per chi ha paura dei cambiamenti. La vita di Chris fatta di dormitori per senzatetto e bagni della metro è un’esortazione a non mollare mai, a tener duro anche in situazioni difficili.

Incita al raggiungere i propri sogni, a non perdere la speranza in un futuro migliore e vivere nella felicità nonostante tutto. Muccino ha messo in piedi un prodotto filmico ottimo che rappresenta un inno al perseguimento della felicità assoluta ed incondizionata. Per il ruolo di Chris Will Smith venne candidato all’oscar. Tra i film motivazionali più belli in assoluto.film motivazionali

Non è mai troppo tardi (2007)

La coppia Jack Nicholson e Morgan Freeman è protagonista del film Non è mai troppo tardi. Una pellicola sulla rivincita personale e sul riscatto. Due uomini malati terminali, Edward Cole e Carter Chambers, si ritrovano a condividere una stanza d’ospedale. Un giorno decidono di non dover più subire il loro tragico destino e pianificano una fuga dall’ospedale e di fare una lista di cose da fare prima di morire. Lungo il percorso, oltre a eliminare dalla lista le esperienze già compiute, impareranno anche a riscoprire sé stessi e le gioie della vita, prima che per loro sia troppo tardi.

Una pellicola sulle seconde possibilità che funge da ispirazione per tutti coloro che si sono posti degli obiettivi, ma che per mancanza di voglia, tempo o denaro, non hanno mai portato a termine. Inoltre, due pilastri di Hollywood come Nicholson e Freeman, sono dei protagonisti perfetti per questa commedia melodrammatica.opere che danno la carica

The Millionaire (2008)

Danny Boyle dirige un film spettacolare, sulla rivincita personale e sulla rivalsa dei più deboli. Dev Patel incarna un giovane ragazzo indiano pieni di sogni e di amore per la sua ragazza. Il ragazzo lavora presso un call center e un giorno chiama per partecipare al gioco televisivo di chi vuol essere milionario. La produzione lo contatta di nuovo e il ragazzo così inizia a giocare. Le domande sono molto difficili e incomprensibili per un ragazzo del suo rango. Ma per il suo vissuto e per le esperienze riesce a rispondere a tutte correttamente. Però c’è il problema che la produzione non crede alla sua innocenza.

Il regista confeziona un prodotto superbo per il modo di raccontare una storia comune, una storia autentica e sensibile. Dev Patel alle prime armi inscena una performance credibile e valida. La trama molto toccante e commovente fa percepire allo spettatore tutta la sofferenza di un bambino che cresce nelle baraccopoli dell’India. Una pellicola da vedere assolutamente se avete bisogno di credere nei vostri sogni.

film motivazionali

Filmotivazionali dal 2010 al 2019

I sogni segreti di Walter Mitty (2013)

Ben Stiller dirige sé stesso in una delle sue migliori performance della carriera. Walter Mitty è un’archivista di negativi della rivista Life Magazine e un sognatore moderno. Walter in una mattina mentre va al lavoro scopre che Life Magazine verrà venduta. Disturbato dalla notizia, si riprende solo quando il primo fotografo Sean O’Connel gli manda gli ultimi negativi delle sue foto. Tra queste vi è anche la sua foto perfetta, quella che dovrà essere inserita nell’ultima copertina del magazine. La foto però è introvabile, così Walter, assieme alla collega Cheryl parte per trovare Sean e farsi dare questa fantastica foto.

Un film sulle seconde possibilità, sul riscatto e sulla rivincita personale. I sogni segreti di Walter Mitty è un film per sognatori e per chi vuole vivere delle avventure incredibili. Una pellicola per chi vuole osare ma non ci riesce. Per chi desidera una vita nuova e per chi è fermo nella monotonia. Ben Stiller è superbo come mai prima. Ha realizzato una performance non solo di rivalsa per Walter ma anche per sé stesso.

film motivazionali

Il lato positivo (2012)

La coppia Bradley Cooper e Jennifer Lawrence è la protagonista del film di David O. Russel Il lato positivo. Pat è un uomo affetto da un disturbo bipolare che dopo otto mesi rinchiuso in un istituto psichiatrico torna a vivere con i genitori. Tiffany è una donna giovane che dopo la morte del marito si è data alla promiscuità. Tiffany si offre in aiuto a Pat, promettendogli di aiutarlo a riconquistare la sua ex moglie, se questi aiuterà la ragazza a partecipare ad una gara di ballo. L’uomo accetta ma una nuova vita è dietro l’angolo.

Un film con un cast stellare, una sceneggiatura memorabile e con una trama d’effetto. Per la sua interpretazione Jennifer Lawrence ricevette anche il premio Oscar come miglior attrice protagonista. Il lato positivo insegna ad andare avanti malgrado le avversità, a proseguire la vita nonostante i disturbi psichici e comportamentali. Una perla del cinema motivazionale da guardare assolutamente.

film motivazionali

The wolf of wall street (2013)

La coppia DI Caprio e Scorsese non smette mai di stupire. Infatti, in The wolf of wall street consolidano il loro rapporto professionale confezionando un prodotto fenomenale. Il film che ha fatto perdere il sogno di Di Caprio di vincere il tanto atteso Oscar, ma che ha portato l’attore tra i top di Hollywood. Jordan Belfort è un broker assicurativo di New York che sogna di sbancare e diventare ricco. Decide di fondare una società per azioni accerchiandoci di un gruppo di persone capaci di vendere anche i prodotti più scadenti.

La società cresce sempre di più e decide così di trasferire i suoi uffici a Wall Street centro del mercato economico del paese. Ma dietro la sua carriera si celano degli ostacoli. Uno dei film motivazionali più belli che riesce a trasmettere quella volontà di rivincita e di rivalsa personale che prima o poi nella vita tocca ogni uomo. The wolf of wall street insegna come non perdere mai di vista i propri sogni e perseguirli sempre nel bene e nel male.

film motivazionali

Whiplash (2014)

Damien Chazelle firma una delle sue migliori pellicole con protagonisti Miles Teller e J. K. Simmons. Andrew Neiman è un ragazzo con la passione per la musica. Infatti, sogna di diventare un grande batterista jazz. Per questo fa un’audizione al conservatorio Sheffer di musica di New York. Qui la sua vita cambierà radicalmente. Infatti, il professor Fletcher, che vede in Andrew un grande talento, cercherà di spronarlo in ogni modo fino a fargli sputare sangue. Andrew così imparerà la dedizione per il suo grande amore e a fare dei sacrifici per ciò che ama.

Whiplash è un film motivante come pochi altri. Riesce a trasmettere tutta la passione e la tenacia del protagonista agli spettatori. Chi guarda il film si sentirà subito invaso da una voglia di compiere qualcosa, da una voglia di vincita e rivincita personale. Una pellicola che si è anche distinta a Hollywood vincendo anche tre premi Oscar. Infine, se ancora non vi abbiamo convinto, ascoltate le musiche perché ne vale la pena.

 

film motivazionali

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close