News

Cate Blanchett sul caso Woody Allen: “I social media non sono giudici”

Cate Blanchett prende la parola sul caso shock che vede protagonista il regista Woody Allen

Cate Blanchett, premio Oscar come miglior attrice protagonista per Blue Jasmine diretto proprio da Woody Allen, non era ancora intervenuta sul caso mediatico riguardante il regista.

Cate Blanchett parla del caso Woody Allen: “I social media non sono giudici”

Il caso è noto ai più, ma riepiloghiamo quanto successe. 25 anni fa Allen fu accusato da Mia Farrow di abusi sessuali adoperati nei riguardi della figlia adottiva, quando aveva sette anni. Dopo diverse indagini, il regista e scrittore venne assolto per non aver commesso il fatto. Molti attori, nel corso degli anni, si sono espressi sulla questione. Tra i tanti ricordiamo coloro che hanno apertamente preso le parti del regista: Diane Keaton, amica di una vita e compagnia d’avventure cinematografiche di Allen, e Alec Baldwin, con cui lavorò sul set di Midnight in Paris.

La Blanchett, una fiera militante del movimento #MeToo, si è espressa sulla questione, anche perché deve molto ad Allen. Le parole dell’attrice statunitense, comunque, sono state abbastanza equilibrate:

“Se queste accuse necessitano di essere riesaminate e, a quanto ne so, sono già passate da un tribunale, io ho piena fiducia nel sistema giuridico e nel definire precedenti legali. Se il caso ha bisogno di essere riaperto, sono totalmente a favore. I social media sono fantastici nell’accendere i riflettori sulle problematiche, ma non sono giudice e giuria. Ritengo che queste cose debbano andare in tribunale: se questi abusi ci sono stati, la persona viene processata, così chi non si trova nel luminoso ambiente in cui mi trovo io può usare quel precedente legale per proteggersi. Come sempre, nel mio ambiente o in altri, si diventa preda perché si è vulnerabili.”

 

Blue Jasmine, di Woody Allen: la Recensione

Top: I 10 migliori film del maestro del cinema Woody Allen

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Rilevato

Per favore supportaci disabilitando il tuo Ad Blocker