FilmPost consigliaNews

Cosa aspettarsi da “L’ora più buia”, nuovo film di Joe Wright?

In questa sede analizzeremo tutto quello che c’è da sapere sul nuovo film di Joe Wright: “L’ora più buia“. Basato sulla storia di Winston Churchill durante la Seconda Guerra Mondiale.

L'ora più buia


“L’ora più buia” di Joe Wright ripercorre la storia del primo Ministo inglese Winston Churchill, interpretato da Gary Oldman; durante i negoziati con la Germania Nazista nella Seconda Guerra Mondiale. Il film uscirà nelle sale il 18 gennaio prossimo.

Trepidante attesa per l’uscita di “L’ora più buia“, presentato oggi al Toronto Film Festival. La pellicola, come anticipato precedentemente, è incentrata su uno dei personaggi fondamentali della storia contemporanea, il due volte Primo Ministo inglese Winston Churchill. Quest’ultimo è stato più volte ripreso nella cinematografia odierna: pellicole in cui era protagonista assoluto come Into The Storm – La Guerra di Churchill (pellicola in cui era interpretato dall’attore irlandese Brendan Gleeson), film in cui è un importante personaggio secondario come Il Discorso del Re (interpretato da Timothy Spall); fino ad ottenere un ruolo cardine nella serie original Netflix The Crown, serie tv incentrata sul regno della Regina Elisabetta II, in cui Churchill era interpretato dall’attore inglese John Lithgow.

Ritornando su “L’ora più Buia“, la prima cosa che dobbiamo sottolineare è la presenza di Gary Oldman, un attore di enorme calibro con una carriera costellata di successi e personaggi iconici (Rosencratz in Rosencrantz e Guildesten sono morti, il conte Dracula in Dracula di Bram Stoker, il villan Norman Stansfield in Lèon, Sirius Black nella saga cinematografica di Harry Potter, il commissario Gordon nella trilogia del Cavaliere Oscuro, il Dr. Dennett Norton in RoboCop, ecc). L’attore ha dichiarato ai microfoni del Toronto Film Festival che ha paragonato l’esperienza al

“Ricevere una chiamata dal tuo agente che ti comunica che interpreterai Amleto: all’inizio sei al settimo cielo, ma poi ti accorgi dell’importanza del personaggio di cui stai per indossare i panni.”

Oldman, per indossare i panni di Churchill, ha dovuto passare più di 200 ore in sala trucco, ma su ciò ha dichiarato:

“Ero un pò spaventato dall’idea, ma paradossalmente è stato un fatto positivo.”

Insieme al grandissimo Oldman troviamo Kristin Scott Thomas (Crystal in Solo Dio Perdona di Refn) nel ruolo della moglie Clementine Churchill;  Stephen Dillane (Stannis Baratheon in Game Of Thrones) nei panni del visconte Halifax; e Ben Mendelsohn  (Orson Krennic in Rouge One: A Star Wars Story) nei panni di Re Giorgio VI.



A dirigere la banda troviamo il più che in forma Joe Wright, regista di Espiazione e Anna Karenina, alla sceneggiatura il talentuoso Anthony McCarten, autore di La Teoria del Tutto.

Se è vero che le premesse di questo film sono davvero ottime, dobbiamo sottolineare anche la validità dei personaggi trasposti e dell’avvincente storia. Ut supra, Churchill è un personaggio molto amato dal pubblico, ma soprattutto è un personaggio perfetto da trasporre: con tutte le sue sfaccettature, la sua avvincente vita, il suo carattere da leader e la sua maestosa personalità, viene reso allo stesso tempo un “grande” ed un uomo comune, figura in cui chiunque può rispecchiarsi.

La storia raccontata (nonostante siano fatti storici non li racconteremo qui) è incredibilmente avvincente ed è probabilmente una delle pagine più importante della storia Britannica ed Europea, e questa pellicola potrebbe diventare un “documento” ma allo stesso tempo un ottimo prodotto, come si sovviene al genere.

 

Aspettando con trepidazione il 22 gennaio, vi lasciamo qui sotto il trailer in italiano.

Continuate a seguirci per non perdere aggiornamenti sul film e sul panorama cinematografico , e soprattutto, stay thrill!

 

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Rilevato

Per favore supportaci disabilitando il tuo Ad Blocker