News

Crock of Gold: il primo trailer del documentario su Shane MacGowan prodotto da Johnny Depp

La vita e la carriera del leader dei Pogues Shane MacGowan

È disponibile online il primo trailer di Crock of Gold: A Few Rounds With Shane MacGowan. Il film, un documentario per la regia di Julien Temple, ha al centro la vita e la carriera del leader dei Pogues, Shane MacGowan. Johnny Depp, amico di lunga data del musicista e cantante, figura tra i produttori del documentario insieme allo stesso Temple, Stephen Deuters e Stephen Malit. Depp ha recentemente dichiarato di essere legato a MacGowan da un forte legame e di essere rimasto colpito da lui fin dal primo incontro. “Conoscendo Shane da così tanto tempo” – ha detto l’attore – “posso solo dire che mi sono innamorato di lui fin dal primo istante e che ancora lo amo. Sua moglie Victoria è una partner meravigliosa per Shane, sono migliori amici e ho visto la loro relazione rafforzarsi negli anni, nonostante le difficoltà”.

Shane MacGowan nasce a Royal Tunbridge Wells, in Irlanda, nel 1957; oltre ad essere il leader e autore della maggior parte dei brani dei Pogues, ha fatto parte anche dei The Nips e dei Popes. Il documentario è descritto come una vera e propria lettera d’amore al cantante; Shane MacGowan ha il merito di aver portato la tradizione popolare della musica irlandese nella scena punk-rock. Vediamo qui di seguito il trailer di Crock of Gold: A Few Rounds With Shane MacGowan.

Ecco il trailer di Crock of Gold: A Few Rounds With Shane MacGowan

Come si intuisce dal trailer, Crock of Gold prende le mosse dall’infanzia di Shane MacGowan, dall’Irlanda fino agli esordi sulla scena punk londinese. Il documentario andrà a fondo della profonda cultura musicale del musicista e cantante, delle sue passioni, dei suoi legami con la tradizione popolare e della sua spiritualità. MacGowan è noto per la sua pericolosa dipendenza dall’alcol, che lo ha profondamente segnato nel fisico. E proprio all’alcol è anche legato l’aneddoto raccontato da Johnny Depp sul suo primo incontro col cantante.

Quando ho incontrato Shane stava contrattando per l’acquisto di un tavolo da biliardo. Aveva una pinta di birra in una mano e una chitarra nell’altra. Barcollava, oscillava avanti e indietro. L’ho osservato mentre faceva questo per quindici minuti. Poi ci hanno presentato, poco prima che cadesse; ci sono momenti nella vita che sai che accadranno una volta sola, quando hai l’opportunità di passare il tempo con la grandezza.

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button