News

Disney ha chiuso i Blue Sky Studios, gli ideatori della saga de L’era glaciale

I fan della serie animata devono dire addio alle menti dietro la sua realizzazione

A causa delle difficoltà economiche dovute alla pandemia Disney ha deciso di chiudere i Blue Sky Studios. La casa produttrice aveva dato il via nel 2002 alla fortunatissima saga de L’era glaciale, il cui filone principale si è concluso nel 2016 con il quinto capitolo L’era glaciale – In rotta di collisione. Molti sono stati poi i cortometraggi spin-off che nel corso del tempo sono stati prodotti e distribuiti: L’era Natale (2011) e L’era glaciale – La grande caccia alle uova (2016). La serie di corti più amata però è quella che vede protagonista Scrat: Gone Nutty (2002), Una ghianda è per sempre (2006) e Scrat: Spaced Out (2017).

Pubblicità

I piani dell’azienda al momento vertevano sulla realizzazione di una serie originale ambientata nel mondo de L’era glaciale e da distribuire su Disney+. Data la recente chiusura però si pensa che il progetto possa essere affidato agli animatori della Walt Disney Animation Studios. I Blue Sky Studios stavano inoltre lavorando a Nimona, il nuovo film di Patrick Osborne. L’animatore dopo aver lavorato a Bolt, Ralph Spaccatutto e Big Hero 6 era pronto a debuttare con il suo nuovo lavoro. Su Twitter ha esternato tutto il suo dispiacere per la chiusura dell’azienda e per il rinvio di Nimona, la cui data d’uscita prevista era il 14 gennaio 2022.

Mi spezza il cuore sapere della situazione dei Blue Sky Studios. C’è tantissimo talento in quello studio. Stavano lavorando ad alcune cose meravigliose.

Disney ha chiuso i Blue Sky Studios, addio ai creatori de L’era glaciale

Pubblicità

Ad annunciare la chiusura dei Blue Sky Studios un portavoce di Disney che a Deadline ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

Vista la situazione economica attuale, e dopo molte valutazioni e riflessioni, abbiamo preso la difficile decisione di chiudere i Blue Sky Studios.

La chiusura degli studios comporterà il licenziamento o la ricollocazione di circa 450 impiegati; i Blue Sky Studios erano infatti il più grande studio di animazione della cosa Est degli Stati Uniti.

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button