News

Eddie Hassell: ucciso a 30 anni l’attore di I ragazzi stanno bene

La polizia sta indagando sulle circostanze della morte dell'attore

È morto all’alba di oggi, 2 novembre, a seguito di una sparatoria che ha avuto luogo in Texas Eddie Hassell, ucciso a soli 30 anni da un colpo d’arma da fuoco. A confermare la tragica notizia a Variety è stato il manager dell’attore che aveva recitato nel film candidato all’Oscar I ragazzi stanno bene e nella serie NBC Surface. Eddie Hassell era nato a Corsicana, nel Texas, il 16 luglio del 1990. Dopo una serie di piccoli ruoli e partecipazioni tra il 2000 e il 2010, ha ottenuto la popolarità recitando accanto a Mark Ruffalo e Julianne Moore in I ragazzi stanno bene, scritto e diretto da Lisa Cholodenko. Nel film, che nel 2011 ha ottenuto 4 candidature all’Oscar, Hassell interpretava il ruolo di Clay.

Eddie Hassell, ucciso da un colpo d’arma da fuoco in Texas: le dinamiche della sparatoria

La polizia di Grand Prairie in Texas sta attualmente indagando sulle dinamiche della sparatoria che restano ancora tutte da chiarire. Stando alle prime ricostruzioni, la polizia risponde a una segnalazione effettuata alle ore 1.50 di domenica sera; nella telefonata si parla di presunti colpi d’arma da fuoco davanti all’abitazione della fidanzata di Eddie Hassell. Colpi d’arma da fuoco apparentemente legati al furto di un auto, successivamente ritrovata. Giunti sul posto, gli agenti della polizia di Grand Prairie hanno trovato l’attore con ferite da arma da fuoco all’altezza dello stomaco. L’attore ha ricevuto i primi soccorsi sul posto ed è stato successivamente trasportato in ospedale, dove è stato dichiarato il decesso.

Le circostanze della morte sono ancora da chiarire; la triste certezza è che Eddie Hassell è stato ucciso da un colpo d’arma da fuoco risultato fatale. L’ultima apparizione cinematografica di Hassell risale al 2017, nel film Oh Lucy; prima ancora, l’attore aveva recitato nel 2013 in Jobs, il biopic su Steve Jobs. In un’intervista al magazine Elle nel 2013, Eddie Hassell aveva dichiarato di aver avuto da sempre la passione per cavalli e rodei; passione, questa, alla quale si era aggiunta quella per il surf e gli sport acquatici dopo il trasferimento a Los Angeles.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button