News

Al festival di Göteborg i film si proiettano in una bara!

In Svezia, in occasione del festival di Göteborg, le bare diventano il luogo perfetto per vedere un film

Le comodissime poltrone imbottite del cinema nel corso del tempo sono state varie e spesso sostituite. Come quando sono iniziati a sorgere i cinema con i letti, e l’unico pensiero era quello di non addormentarsi sul più bello… la comodità gioca brutti scherzi! Questa volta però, gli svedesi, al festival di Göteborg, hanno deciso di sfidare gli spettatori più coraggiosi proiettando un film in una bara.

In una bara, avete letto bene. Si sa che in Svezia la laicità è molto diffusa e di certo non sono superstiziosi come gli italiani. Noi non ci sogneremo mai di vedere un film chiusi in uno spazio così ristretto ed angusto. Eppure i tempi cambiano e si finisce a guardare una bella pellicola in una bara!

Ciò accade al festival di Göteborg, il quale prende inizio il 27 gennaio e offre a otto persone (volontarie!) per volta di farsi rinchiudere in un sarcofago/bara per visionare un lungometraggio. Ovviamente tutto è appositamente costruito per lo scopo, tanto che vi sono schermi, speaker e soprattutto un’ottima ventilazione.

La finalità dell’iniziativa, dichiara il direttore del festival Jonas Holmberg, “è quella di trovare il modo di portare oltre l’esperienza del film e dell’apocalisse. Di prendere il senso di claustrofobia e accentuarlo“.

Festival di Göteborg film in una bara

festival di goteborg film in una bara

Il modo sperimentale del film in una bara è riservato ai più temerari, a quelli che hanno il fegato di combattere contro una delle paure più spaventose. Difatti la fobia degli spazi chiusi e stretti accomuna molti individui e risulta essere complicato affrontarla.

Ad essere proiettato in queste location poco comuni è il film Aniara – in calce troverete il teaser – diretto da Pella Kagerman e Hugo Lilja. La pellicola vede un’astronave, con il compito di portare dei coloni su Marte, finire fuori rotta. L’avvenimento darà modo ai passeggeri, ossessionati dal consumo, di poter riflettere sul loro posto nell’universo.

Gli spettacoli si svolgeranno tra il 27 e il 31 gennaio durante il festival di Göteborg, in Svezia. Qualora la visione risultasse essere più complicata del previsto, nessuna paura: c’è il panic button! Gli svedesi hanno pensato proprio ad ogni dettaglio, e voi cosa fareste? Vedreste un film in una bara?

 

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close