News

Golden Globe 2021: l’esclusione di I May Destroy You scatena le polemiche

Una decisione che ha creato non poco malcontento

Nella giornata di ieri Sarah Jessica Parker e Taraji P. Henson hanno annunciato le nomination per la 78ª edizione dei Golden Globe. Fin dai primissimi momenti dopo l’annuncio in rete si è scatenata una polemica circa l’esclusione di I May Destroy You dalla corsa ai Golden Globe 2021. Che alcune decisioni facciano discutere non è certo una novità, ma questa in particolare sembra aver generato un malcontento generale. I May Destroy You ha riscosso l’approvazione unanime sia da parte del pubblico che da parte della critica e nessuno sembra voler mandar giù questa assenza senza dire la sua. I May Destroy You è una serie televisiva britannica e statunitense scritta e ideata da Michaela Coel per BBC One ed HBO. La stessa Coel interpreta nella serie la protagonista Arabella.

Pubblicità

Al centro di I May Destroy You, la cui esclusione dai Golden Globe 2021 ha suscitato in rete un vero e proprio putiferio, tematiche attuali e di grande importanza. Arabella è una star di Twitter e scrittrice londinese di origini ghanesi; diventa una vera e propria icona della sua generazione dopo la sua prima opera, Cronache di una millennial stufa. Una notte Arabella subisce un’aggressione sessuale in un club e la sua vita cambia del tutto. Dovrà ripensare la sua intera carriera e i rapporti familiari mentre affronta un percorso di crescita e consapevolezza personale.

L’assenza di I May Destroy You dalle nomination ai Golden Globe 2021 e le reazioni su Twitter

Pubblicità

L’esclusione di I May Destroy You dai Golden Glober 2021 ha scatenato l’indignazione di Debora Copaken, una delle sceneggiatrici di Emily in Paris. Emily in Paris ha ricevuto delle nomination, ma la Copaken non ha mancato di sottolineare sul Guardian tutto il suo disappunto per l’assenza della serie di Michaela Coen. Copaken ha dichiarato che I May Destroy You è stato il suo show preferito del 2020 e ne ha sottolineato il valore e la profondità delle tematiche trattate. Anche Deadline e un’altra testata autorevolissima, il New York Times, hanno voluto sottolineare l’ingiustizia di questa esclusione eccellente. Diamo uno sguardo qui di seguito ad alcune fra le moltissime reazioni apparse su Twitter dopo l’annuncio delle nomination ai Golden Globe 2021.

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button