News

Martin Scorsese rivela: “Per The Irishman ho girato quasi 300 scene”

Il regista ha raccontato dell’immenso lavoro per il suo nuovo film: The Irishman

Se i fan del pluripremiato regista statunitense aspettano con ansia l’arrivo del suo nuovo lungometraggio, non rimarranno sicuramente delusi. Infatti in occasione del festival di Cannes ha rilasciato una promettente intervista, in cui rivela dei dati importanti:

In this latest film, there are so many scenes – almost 300 scenes – and it was hard to get to location, but when I got there I’d work out the angles. But it was primarily bringing out the actors and making the shoot comfortable. That became the mise-en-scène, for me. And that has a lot to do with ‘On The Waterfront,’ ‘East Of Eden,’ ‘Wild River.’ Beautiful films.

Tradotto significa:

Per questo ultimo film ho girato moltissime scene, quasi 300, ed è stato davvero difficile trovare le location, ma quando le ho trovate ho lavorato senza sosta. Ma ho prima di tutto pensato agli attori, e cercato di rendere il set piacevole per loro. È stato il fulcro della messa in scena. Ho lavorato davvero tanto come per Fronte del porto, La valle dell’Eden e Wild River. Bellissimi film.

Martin Scorsese rivela: “Per The Irishman ho girato quasi 300 scene”

Avendo a disposizione all’incirca 140 milioni di dollari, Scorsese ha anche parlato del suo approccio con gli storyboard. Per The Irishman, afferma, è stato molto diverso rispetto a film come Taxi Driver, Main Street o Quei bravi ragazzi. Se infatti per questi film ogni scena veniva preparata sulla base degli storyboard – così anche per Toro scatenato -, per questa pellicola ha lasciato molta più libertà agli attori, soprattutto per le scene di dialogo.

In The Irishman compaiono nel cast Robert De Niro, Joe Pesci, Al Pacino e Ray Romano. La storia è quella di Frank Sheeran, pluriomicida soprannominato appunto The Irishman. Egli fu invischiato anche nella morte del boss mafioso Jimmy Hoffa.

Scorsese ha annunciato che attualmente il film si trova nella fase di postproduzione, ma dovrebbe essere disponibile nel 2019 su Netflix. Che dire ancora? Aspetteremo con ansia!

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Rilevato

Per favore supportaci disabilitando il tuo Ad Blocker