News

MiMo – Milano Mobile Film Festival: fare cinema con lo smartphone

A dicembre si darà il via alla terza edizione del festival dedicato a opere girate con dispositivi mobile

A Milano si terrà la terza edizione del MiMo: Milano Mobile Film Festival. La manifestazione  si pone come obiettivo di valorizzare le opere girate con uno smartphone. Durante l’evento verranno premiati corti, spot pubblicitari o documentari, unicamente girati con dispositivi quali: smartphone, tablet, action camera e droni.

Al giorno d’oggi chiunque possiede uno smartphone, questo mette tutti nelle condizioni di girare un video. La vera difficoltà, sta nel far apparire un video girato con un cellulare come un vero e proprio film/cortometraggio. Negli ultimi anni sono apparse sempre più opere realizzate mediante dispositivi mobili, basti pensare al recente Unsane del regista Steven Soderbergh, o anche il film indipendente Tangerine diretto da Sean Baker. Per approfondire l’argomento vi rimandiamo alla top sui migliori film girati con uno smartphone. Proprio per questo motivo, si è sentito il bisogno di dar vita ad un festival dedicato.

Milano Mobile Film Festival

MiMo – Milano Mobile Film Festival

La prima edizione del MiMo, organizzato dall’associazione culturale Dulce et Decorum, ha visto la partecipazione di più di 105 paesi e circa 1500 autori; un successo inaspettato che lo ha fatto balzare tra i migliori Mobile Festival al mondo in sole due edizioni.

Il festival si divide in varie categorie:

Film – Cortometraggi, 60 secondi, Documentari, Animazione, Videoclip, VR – Realtà Virtuale, Best Smart Selfie, Foto, Sezione Speciale Studenti, Soundtrack

Ogni vincitore riceverà un premio molto particolare. Una delle caratteristiche più importanti del MiMo, è infatti la collaborazione con l’ Oasi Smeraldino di Rozzano. Ogni vincitore avrà in premio una pianta, che verrà messa a dimora insieme a tutte le altre in un’area verde da qualificare. Il progetto, chiamato I Giardini del Cinema, avrà lo scopo di proteggere la biodiversità creando uno spazio con fiori e arbusti naturali, utili a insetti come api e farfalle. Un habitat destinato a dare, nel tempo, un contributo alla qualità della vita in un contesto urbano. Le iscrizioni al festival termineranno il 7 dicembre e il 28 dicembre saranno pubblicate le opere finaliste e vincitrici.

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button