News

Paradise – Una nuova vita: il trailer del film di Davide Del Degan

Il trailer dell'opera di esordio di Davide Del Degan, presentata lo scorso anno al Torino Film Festival

Fandango ha diffuso il trailer di Paradise – Una nuova vita, opera di esordio del triestino Davide Del Degan, presentata lo scorso anno al Torino Film Festival. Nel cast della pellicola Vincenzo Nemolato, Giocanni Calcagno e Katarina Cas. Il film uscirà nei cinema di Veneto e Friuli il 30 settembre, e l’8 ottobre nel resto d’Italia. Paradise è prodotto da Pilgrim Film; A-Atalanta; Rai Cinema; con il contributo del MiBACT.

Paradise – Una nuova vita: sinossi e trailer del film

La sinossi di  Paradise – Una nuova vita:

Calogero è un uomo ordinario che ha fatto una scelta straordinaria. Siciliano, venditore di granite, un giorno assiste ad un omicidio di mafia e decide di fare qualcosa che non tutti avrebbero il coraggio di fare: testimoniare. Ed è così che Calogero viene impacchettato e spedito, sotto il programma protezione testimoni, nel posto più lontano dalla Sicilia; tra le montagne del Friuli, a Sauris, un villaggio di gente ospitale, ma che lui fa fatica a capire. Calato in una realtà completamente diversa così distante da tutto ciò che ama, tra le nevi e nessuno a cui vendere granite, Calogero si ritrova solo, perso, spaesato.

Ancora alle prese con il rammarico per aver perso il contatto con la sua famiglia, che si è rifiutata di seguirlo, e con la sua unica figlia, che non ha neanche fatto in tempo a veder nascere, un arrivo in paese crea altro scompiglio nella sua nuova vita. Il killer contro cui lui ha testimoniato è diventato a sua volta un collaboratore di giustizia e, per un errore amministrativo tipicamente italiano, è stato spedito nella stessa località, con lo stesso falso nome. Il nostro Calogero è convinto che sia lì per ammazzarlo, e non sa che il killer, contrariamente a lui, vive questa cesura col proprio passato come un’opportunità che la vita gli ha voluto regalare.

Ecco il trailer di Paradise – Una nuova vita:

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button