Squid Game: scoppia la polemica per i sottotitoli in inglese

Sottotitoli inesatti e contesto frainteso: polemica social per la traduzione di Squid Game

Quando si guarda una serie tv, o un film, in versione doppiata si rischia di perdere parte del significato dei dialoghi e delle intenzioni di scrittura. Lo stesso discorso può valere anche quando ci si affida ai sottotitoli: con la traduzione, inevitabilmente, qualcosa si perde. E proprio riguardo questo aspetto, in queste ore, si sta scatenando una polemica in rete riguardo i sottotitoli in inglese della serie sudcoreana Squid Game. La traduzione dal coreano all’inglese potrebbe infatti non essere così fedele al significato reale della storia; al punto che i sottotitoli arriverebbero addirittura a stravolgere, in alcuni momenti, il senso della serie.

A porre l’attenzione sulla fedeltà della traduzione è stata per prima l’attrice di origini coreane, residente a New York, Youngmi Mayer. Lo scorso 30 settembre, su Twitter, Mayer ha puntato il dito contro l’inesattezza di alcuni passaggi nella traduzione. “Ho guardato Squid Game con i sottotitoli in inglese. Se non capite il coreano potreste aver visto uno show diverso. La traduzione è terribile. I dialoghi sono scritti così bene; peccato che siano completamente stravolti. In poco tempo il tweet di Youngmi Mayer è stato condiviso migliaia di volte.

Sottotitoli inesatti e contesto frainteso: polemica social per la traduzione di Squid Game

Successivamente, Mayer si è affidata a TikTok per approfondire ulteriormente il suo pensiero e mostrare come i sottotitoli inglesi, spesso, manchino di esattezza. In particolare ha focalizzato l’attenzione sul personaggio di Mi-nyeo, il cui atteggiamento spesso strafottente verso le guardie risulta un po’ troppo folle. Mayer si concentra sul contesto, anche culturale, ed ecco che alcune parole di Mi-nyeo assumono un significato differente. In un passaggio della serie, coi sottotitoli in inglese di Netflix, Mi-nyeo dice “I’m not a genius, but I still got it work out”. “Non sono un genio, ma comunque me la sono cavata”, potremmo tradurre.

Dopo la revisione di Mayer la frase cambia completamente: “Sono molto intelligente. Solo non ho mai avuto la possibilità di studiare”. Youngmi Mayer spiega che nei sottotitoli in inglese in questo passaggio di Squid Game non si è tenuto in considerazione di un aspetto molto sentito sui media coreani. Quindi, non si tratterebbe solo di una cattiva traduzione, ma di mancanza di conoscenza della cultura coreana.

 

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *