News

The Good Lord Bird – La storia di John Brown: il trailer della serie in arrivo su Sky

Una miniserie ideata da Ethan Hawke in arrivo su Sky Atlantic

The Good Lord Bird – La storia di John Brown è una miniserie televisiva ideata da Ethan Hawke e Mark Richard. Si basa sul romanzo omonimo di James McBride e sarà trasmessa negli Stati Uniti su Showtime a partire dal 4 ottobre prossimo. In Italia la miniserie andrà in onda su Sky a partire dal 7 ottobre; qui di seguito potete vedere il trailer di The Good Lord Bird. Il romanzo da cui è tratta la miniserie ideata da Ethan Hawke ha vinto il National Book Award for Fiction e la storia è davvero interessante. Nel corso delle puntate che compongono la serie saranno sviluppati temi importanti come quello del razzismo con toni spesso ironici e umoristici; caratteristica, questa, che emerge subito anche dalle immagini del trailer.

Il trailer della miniserie creata da Ethan Hawke The Good Lord Bird

Al centro di The Good Lord Bird, come si vede nel trailer, la figura dell’abolizionista John Brown. Accanto a lui, il personaggio di Henry Shackleford, un giovane schiavo che decide di sfuggire al suo destino travestendosi da donna. Colpito dalla figura di John Brown, Henry decide di entrare a far parte della sua squadra di soldati abolizionisti. Henry Shackleford e John Brown parteciperanno insieme agli eventi del Bleeding Kansas e al raid del 1859 al deposito militare di Harper’s Ferry. L’attacco progettato da Brown fallisce come avvio della rivolta che aveva pianificato, ma diventa l’atto che dà il via alla guerra civile americana.

Nel cast, Ethan Hawke e Joshua Caleb Johnson interpretano rispettivamente John Brown ed Henry Shackleford. Accanto a loro, fra gli altri, anche Daveed Diggs, Wyatt Russell, Beau Knapp, Nick Eversman e Steve Zahn. Le riprese di The Good Lord Bird – La storia di John Brown si sono svolte nel luglio del 2019 a Richmond, in Virginia. In Italia sarà possibile vedere la miniserie a partire dal prossimo 7 ottobre su Sky Atlantic.

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button