News

The Stand: Randall Flagg in una nuova immagine della serie apocalittica

Il personaggio interpretato da Alexander Skarsgård in una nuova immagine della serie disponibile su Starzplay a partire dal 3 gennaio 2021

Entertainment Wekkly ha diffuso in anteprima una nuova foto di The Stand, in cui possiamo vedere il personaggio Randall Flagg (Alexander Skarsgård) intento a reclutare il suo braccio destro in una cella. La miniserie apocalittica tratta dal romanzo di Stephen King sarà composta di nove episodi e sarà disponibile su STARZPLAY dal 3 gennaio 2021. Il regista di New Mutants Josh Boone ha diretto e prodotto il primo e l’ultimo episodio.

Nel cast troviamo Whoopi Goldberg (Abigail), Alexander Skarsgård (Randall Flag), James Marsden (Stu Redman), Odessa Young (Frannie Goldsmith), Jovan Adepo (Larry Underwood), Amber Heard (Nadine Cross), Owen Teague (Harold Lauder), Henry Zaga (Nick Andros), Brad William Henke (Tom Cullen), Irene Bedard (Ray Bretner), Nat Wolff (Lloyd Henreid), Eion Bailey (Weizak), Heather Graham (Rita Blakemoor), Katherine McNamara (Julie Lawry), Fiona Dourif (Ratwoman), Natalie Martinez (Dayna Jurgens), Hamish Linklater (Dr. Jim Ellis), Daniel Sunjata (Cobb) Greg Kinnear (Glen Bateman) e Ezra Miller (Trashcan Man).

The Stand: Randall Flagg in una nuova immagine della serie

The Stand, Vertigo Entertainment CBS Television Studios Mosaic

La serie è l’adattamento dell’omonimo romanzo di King conosciuto in Italia con il titolo L’ombra dello scorpione. La trama del romanzo, di genere post apocalittico, mostra un mondo decimato da un virus mortale che ha annientato il 99% della popolazione mondiale. La serie arriva dopo il primo adattamento andato in onda su ABC nel 1994, ma questa volta il racconto avrà un finale diverso rispetto al romanzo, scritto sempre da King esclusivamente per lasciare sorpresi anche i lettori del libro.

Stephen King aveva dichiarato in una recente intervista, in merito al progetto:

Sono davvero emozionato e felice che L’ombra dello scorpione avrà una seconda vita su questa elettrizzante piattaforma. Le persone coinvolte nella trasposizione sono uomini e donne che sanno esattamente ciò che stanno facendo; le sceneggiatura degli episodi sono per ora dinamite. Il risultato sembra possa essere qualcosa di memorabile ed emozionante e credo che porterà gli spettatori all’interno di un mondo che si augureranno non possa esistere mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button