John Cena: l’attore ha dovuto mangiare 31 empanadas per The Suicide Squad

L'ex wrestler ha raccontato l'assurda vicenda che l'ha visto protagonista durante le rirpese del nuovo film DC

John Cena, protagonista nel nuovo film di James Gunn, The Suicide Squad, racconta di come si sia ritrovato a mangiar ben 31 empanadas per i continui ciak richiesti dal regista. Le attese per il nuovo film di Gunn sono alte, on solo perché è il suo primo film nell’universo DC, ma soprattutto per i personaggi che ne fanno parte. The Suicide Squad non può essere considerato un reboot o un sequel a tutti gli effetti, ma un nuovo modo di interpretare la squadra degli antieroi più famosi d’America.

Della trama di Suicide Squad 2 sappiamo ben poco. La nuova Task Force X sarà ingaggiata per recuperare un cimelio da un laboratorio nazista. John Cena interpreterà Peacemaker, un accanito sostenitore della pace a tutti i costi, disposto anche ad uccidere pur di ottenerla. Risulterà essere, quasi, un Capitan America un po’ sopra le righe.

John Cena racconta una strana vicenda che l’ha visto protagonista sul set di The Suicide Squad

Ma in tutto ciò, le empanadas? John Cena in un panel al CCXP dedicato a Suicide Squad ha raccontato di come in una scena, su un tetto, ha dovuto mangiare un’empanada. Fin qui tutto normale. Se non che John Cena ha voluto mangiarla tutto d’un fiato, rendendo così la scena più memorabile, peccato però, che Gunn non è riuscito a catturare al meglio il movimento. Dopo 31 empanadas però, il regista è riuscito a rendere la scena perfetta. Quando James Gunn gli ha chiesto se dopo le 31 empanadas John Cena avesse vomitato, questa è stata la sua riposta:

Penso che 32 sarebbe stato il numero massimo possibile, ma sono riuscito comunque a dondolare fuori di lì come un pinguino per poi rilassarmi e sbottonarmi il costume. Le persone che andranno a vedere il film non ci faranno nemmeno caso, quindi vi prego: ricordate le empanadas!

Articoli correlati