News

Why Women Kill 2: si aggiungono tre attrici nel cast della serie antologica

Virginia Williams, Jessica Phillips e Eileen Galindo si aggiungono al cast della serie

Virginia Williams (Teenage Bounty Hunters), Jessica Phillips (Dear Evan Hansen) e Eileen Galindo (The Binge) sono entrate nel cast della seconda stagione di Why Women Kill.  La serie è nata dal creatore di Desperate Housewives Marc Cherry, ed è prodotta da Imagine Television Studios e CBS Studios. Le attrici appena annunciate si uniscono ai series regular precedentemente annunciati, ossia Allison Tolman, Nick Frost, Lana Parrilla, B.K. Cannon, Jordane Christie, Matthew Daddario e Veronica Falcón. La prima stagione della serie TV si compone di 10 episodi in totale, della durata di circa 50 minuti l’uno. Al momento non si hanno notizia per quanto riguarda l’uscita della seconda stagione.

Why Women Kill 2: Virginia Williams, Jessica Phillips e Eileen Galindo si aggiungono al cast della serie

La vice presidente esecutiva dei contenuti originali della CBS ha dichiarato:

Why Women Kill ha avuto una prima stagione fenomenale. Sotto la direzione creativa di Marc Cherry e con le incredibili performance del cast, è diventata una delle serie originali più viste in streaming. Non vediamo l’ora di portare ai fan nuove storie con la seconda stagione e attendiamo con ansia di vedere quali altri temi Marc esplorerà.

La prima stagione ha visto protagoniste una casalinga degli anni ’60, un’esponente dell’altra società degli anni ’80 ed infine un’avvocato del 2019. Tutte e tre sono sposate e si ritrovano a confrontarsi con lo stesso problema: l’infedeltà. Portando in scena il ruolo della donna in decenni diversi, Why Women Kill esamina come le cose siano cambiate nel tempo, nonostante, alla fine, la reazione al tradimento sia in sostanza sempre la stessa. La seconda stagione avrà un gruppo di interpreti completamente diversi dalla prima stagione. La storia sarà ambientata nel 1949 ed esplorerà cosa vuol dire essere bellissimi, la verità nascosta dietro l’apparenza che le persone mostrano al mondo, gli effetti di essere ignorati e sottovalutati dalla società, e fino a che punto una donna è pronta a spingersi pur di appartenere a una realtà.

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button