Recensioni

Creed – Nato per combattere

q

  • DATA USCITA:
  • GENERE: Drammatico
  • ANNO: 2015
  • REGIA: Ryan Coogler
  • ATTORI: Sylvester Stallone, Graham McTavish, Michael B. Jordan, Tessa Thompson, Phylicia Rashad, Mark Rhino Smith, Brian Anthony Wilson
  • SCENEGGIATURA: Aaron Covington, Ryan Coogler
  • FOTOGRAFIA: Maryse Alberti
  • MONTAGGIO: Claudia Castello, Michael P. Shawver
  • PRODUZIONE: Metro-Goldwyn-Mayer (MGM), Warner Bros
  • DISTRIBUZIONE: Warner Bros.
  • PAESE: USA
  • DURATA: 133 Min
PREMESSA:
Da fan di Rocky Balboa, rivederlo dopo molto tempo sul grande schermo, ha fatto un certo effetto e avendo visto tutti i suoi film precedenti, quest’ultimo non poteva mancare!
TRAMA:
Adonis Johnson non ha mai conosciuto il suo celebre padre, il campione del mondo dei pesi massimi Apollo Creed, morto prima della sua nascita. Nonostante tutto, non c’è modo di negare che la boxe scorra nelle sue vene, quindi Adonis va a Philadelphia, luogo del leggendario incontro tra Apollo Creed e lo sfidante Rocky Balboa. Una volta arrivato in città, Adonis rintraccia Rocky e gli chiede di essere il suo allenatore. Nonostante l’insistenza nello spiegare al giovane che lui ormai è fuori dal giro da parecchio tempo, Rocky vede in Adonis la stessa forza e determinazione caratteristiche di Apollo, il fiero rivale che diventò anche l’amico più stretto.
Inizialmente il rapporto tra Adonis e Rocky è distaccato, poichè rocky aveva subito la perdita della moglie e aveva notato nel ragazzo un atteggiamento menefreghista. Rocky venuto a conoscenza che il ragazzo era figlio dell’amico Apollo Creed si convinse e tra di loro si instaurò un gran rapporto di amicizia,quasi come padre e figlio.
 Molto significative sono state le parole di Adonis:
“Non si tratta di quanto colpisci forte,ma di quanto forte ti colpiscono,e di come continui ad avanzare”
Queste parole non fanno riferimento solo al pugilato, ma anche nel corso della propria vita, perchè anche se ci sono ostacoli bisogna andare sempre avanti e iniziare a costruire da essi. Ed è proprio così che il giovane Adonis incoraggia suo “zio” a trovare la forza per seguire la terapia del suo cancro.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Rilevato

Per favore supportaci disabilitando il tuo Ad Blocker