Recensioni

Heart of the sea-le origini di Moby Dick-Come può un uomo conoscere l’inconoscibile

Herman Melville, in cerca di ispirazione per il suo nuovo romanzo, si reca a far visita all’anziano Thomas Nickerson, sull’isola di Nantucket, con la speranza di riuscire a farsi raccontare del tragico naufragio della baleniera Essex, su cui Nickerson era in servizio come mozzo. Il vecchio marinaio, in un primo momento, si mostra riluttante, ma alla fine, spronato anche dalla moglie, si decide di raccontare al suo ospite la vera storia del naufragio.Era il 1820; il giovane ed esperto baleniere Owen Chase(Chris Hemsworth), nonostante le promesse fattegli dalla compagnia degli armatori di Nantucket di vedersi assegnare il comando di una nave tutta sua, viene costretto a imbarcarsi sulla baleniera Essex per fare da primo ufficiale all’inesperto e arrogante George Pollard. Raggiunto il punto di caccia, la Essex si imbatte effettivamente in un branco di capodogli, ma nel bel mezzo della battuta di caccia compare proprio la gigantesca balena, che prima distrugge una delle scialuppe e subito dopo affonda la stessa Essex. Fortunatamente la nave impiega alcune ore ad affondare, dando modo a Chase, Pollard e buona parte dell’equipaggio di mettersi in salvo sulle lance rimanenti, andando alla deriva in acque sperdute. Dopo 90 giorni di deriva, i sopravvissuti sono tratti in salvo, curati e nutriti da un’altra nave che li ospiterà; dopo ulteriori tre mesi giungono nel villaggio di partenza.Melville ha ottenuto così la trama che gli serviva per la sua opera pubblicata nel 1851, Moby Dick. 

Importante il cast per la presenza di Chris Hemsworth famoso per aver recitato in Rusch e in  the Avengers,ottima anche la regia di Ron Howard regista e attore di esperienza .Non è la classica storia di Moby Dick,ma racconta il reale naufragio della baleniera Essex e della sventura dell’equipaggio in gran parte decimato dalla lunga agonia in mare durata 90 giorni, è una storia di consapevolezza e coraggio. La consapevolezza che il voler sottomettere la natura all’uomo è un inganno che si ritorce sullo stesso essere umano. Il film sarebbe stato molto più avvincente se il regista avesse dato maggior importanza allo scontro tra il primo ufficiale Owen Chase e l’enorme capodoglio.

Risultati immagini per heart of the sea

 

Il film può risultare eccessivo nel raccontare le brutalità commesse dall’equipaggio come il cannibalismo per poter sopravvivere in mare, d’altra parte queste scene rendono partecipe lo spettatore del dramma dei sopravvissuti. La scenografia è eccellente; i giganteschi capodogli realizzati con un’ottima computer grafica che li ha resi davvero reali, le scene del naufragio non sono affatto statiche e si ha modo di ammirare la bellezza di paesaggi e isole sperdute del pacifico;Particolarmente bella la scena in cui Owen Chase nonostante abbia l’occasione di uccidere l’enorme animale ha compassione e lo risparmia, questa scena rappresenta in pieno il significato del film,la consapevolezza della debolezza dell’uomo difronte alla maestosità di questa creatura e difronte alla natura stessa.

Risultati immagini per heart of the sea

 


Ti è piaciuto questo articolo? Metti mi piace alla nostra pagina Facebook per rimanere aggiornato su tutte le novità dal mondo del cinema e della tv!

FilmPost.it Fan Page

Tags
Close

Adblock Rilevato

Per favore supportaci disabilitando il tuo Ad Blocker