Recensioni

Insospettabili sospetti: una commedia esilarante che tocca profondi temi sociali

Abbiamo visto in anteprima “Insospettabili sospetti”, una commedia esilarante diretta da Zach Braff e prodotto dalla Warner Bros., al cinema dal 4 maggio. Eccovi la nostra recensione!

insospettabili sospetti
“Insospettabili sospetti”, il cui titolo originale è “Going in style”, è una tenera commedia che vede come protagonisti tre grandi colossi del cinema: Morgan Freeman, Michael Caine ed Alan Arkin. Questi ultimi interpretano tre anziani amici la cui vita viene stravolta all’improvviso dal blocco dei loro fondi pensionistici, a causa della chiusura della fabbrica nella quale lavoravano. Abbandonati a loro stessi e senza un minimo di aiuto da parte dello Stato, decidono di improvvisarsi ladri e di rapinare una banca.

Zach BraffAlla regia troviamo Zach Braff, l’amato John Dorian della serie cult “Scrubs – medici ai primi ferri”. Il quale si dimostra abile nel dirigere i tre big in questa commedia che, tra una risata e l’altra, tratta temi sensibili e di una certa attualità: ormai è all’ordine del giorno sentir parlare di anziani i quali, dopo una vita di lavoro, ricevono una misera pensione con la quale non riescono a mantenersi e alcuni dei quali vengono spinti spesso a rubare, andare alla Caritas o a frugare nei cassonetti dell’immondizia in cerca di qualcosa di ancora buono da poter mangiare. Il tutto, comicità e serietà dei temi, è amalgamato in maniera impeccabile e senza strafare mai.

Esilarante, poi, l’apparizione di Christopher Lloyd, in una mini parte che vi farà cader giù dalle poltrone. Noi di Film Post vi raccomandiamo caldamente questi 90 minuti di divertimento assicurato.

[yasr_overall_rating]

 

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Rilevato

Per favore supportaci disabilitando il tuo Ad Blocker