Recensioni

Natural Born Killers: lo spettacolo della violenza

Natural Born Killers è uno di quei film che vantano un cast stellare (Woody Harrelson, Juliette Lewis, Robert Downey Jr. e Tommy Lee Jones) e che uniti alla regia di Oliver Stone e ad un soggetto di origini tarantiniana dop, possono bastare per dar vita ad uno psichedelico road movie a tinte splatter che ha diviso il pubblico degli anni ’90.

Mickey e Mallory Knox (Woody Harrelson e Juliette Lewis) si amano alla follia. L’uno completa l’altro e sembra che niente al mondo possa mai separarli. Viaggiano senza una precisa meta per tutti gli Stati Uniti, solcando la Route 66 come novelli sposi in luna di miele. Ma Mickey e Mallory non sono una semplice coppia di innamorati, sono anche due spietati e freddi serial killer. Non uccidono per una ragione ben precisa, ma sentono dentro loro che devono farlo. È il mondo che glielo chiede.

 

Woody Harrelson e Juliette Lewis in Natural Born Killers

 

La violenza porta ad altra violenza fino a quando sul cammino dei due non irrompono Wayne Gale (Robert Downey Jr.), un reporter d’assalto specializzato in maniaci assassini e l’ambiguo detective Jack Scagnetti (Tom Sizemore) che riesce, dopo una lunga sparatoria, a fermare la loro striscia di sangue, arrestandoli.

Passato un anno nel penitenziario di Batonga, gestito dallo spietato direttore Dwight McClusky (Tommy Lee Jones), i due sono isolati e impossibilitati a vedersi. Durante un’intervista concessa da Mickey a Gale dove emerge definitivamente la sua “lucida pazzia”, scoppia una rivolta dei carcerati grazie alla quale Mickey e Mallory riescono ad evadere scatenando un epilogo di sangue e morte.

Uscito nelle sale nel 1994, Natural Born Killers può essere definito un esperimento ben riuscito. L’opera infatti è colma di estroverse scelte registiche che lo hanno reso dopo due decenni ormai un vero e proprio cult. In primis la scelta di Oliver Stone di utilizzare svariati formati di pellicola (8mm, 16mm, 35mm e molti altri) cosicché in pochi secondi si possa passare da immagini colorate e molto sature ad immagini in bianco e nero ricche di grana da pellicola. Inoltre sono stati utilizzati anche differenti stili di messa in scena come il cartone animato, il mockumentary e persino la sit-com.

 

Juliette Lewis e Robert Downey Jr in Natural Born Killers

Un montaggio frenetico, senza mai un attimo di sosta e con sequenze a volte costituite soltanto da degli unici frame, quasi come fossero delle immagini subliminali che penetrano nell’inconscio dello spettatore. Inconscio stimolato come quando sono i media a perpetuare il loro scopo di deformazione ed esaltazione della realtà.

Il punto sui cui vuole battere Oliver Stone è proprio questo: i mass media sono la fonte generatrice di ogni male, violenza e odio. Muovono il pensiero comune della masse a loro piacimento e decidono quando una cosa è giusta e quando è sbagliata. E nel caso degli omicidi di Mickey e Mallory hanno deciso che in nome degli ascolti e del dio denaro tutto quel sangue può anche andar bene. Proprio il regista all’epoca dichiarò che l’intento del film fosse quello di far aprire gli occhi nei confronti dei media in quanto fomentatori di violenza, tanto da doverci far sentire responsabili e in colpa dopo ogni notizia d’omicidio sentita in tv.

 

Woody Harrelson in Natural Born Killers

 

Note di merito da sottolineare sono la disturbante (in senso positivo) colonna sonora e la prova del cast. Le canzoni scelte spaziano dal blues all’etnico e al rock e quindi come il livello visivo, si è cercato anche sonoramente un sottofondo caotico, un mix violento che spaziasse tra vari e lontani generi musicali. La prova degli attori invece è sotto gli occhi di tutti. La coppia Harrelson-Lewis è una bomba pronta ad esplodere in ogni inquadratura tra i picchi di morte e amore selvaggio tra i due. Specialmente in Harrelson, Oliver Stone vide in lui “uno strano sorriso” che risultò perfetto per il suo ruolo. Inoltre, siccome il padre dell’attore fu realmente un assassino, ciò convinse il regista che Harrelson avesse ereditato dei geni violenti da renderlo perfetto per interpretare Mickey.

Natural Born Killers è attualmente disponibile su Netflix. 

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Rilevato

Per favore supportaci disabilitando il tuo Ad Blocker