Recensioni

Recensione – Un paese quasi perfetto

Trama di Comingsoon

Un paese quasi perfetto è una commedia sulla voglia di restare e quella di cambiare e sull’unione che fa sempre la forza. Pietramezzana, piccolo paese sperduto nelle Dolomiti lucane, rischia di scomparire. I giovani lo stanno abbandonando e i pochi abitanti rimasti, per lo più ex minatori, vivono con una cassa integrazione che minaccia di trasformarsi presto in disoccupazione permanente. Ci sarebbe di che scoraggiarsi. E invece no. I suoi abitanti, trascinati dal vulcanico Domenico non demordono e, non appena intravedono nell’apertura di una fabbrica la soluzione a tutti i loro guai, si attivano affinché il progetto vada a buon fine. La prima cosa da fare è trovare un medico – senza il medico non può esserci nessuna fabbrica – e fortuna vuole che si imbattano in Gianluca Terragni, rampante chirurgo estetico milanese. La seconda cosa, ben più complicata, sarà convincerlo a restare! E per non fargli sentire la mancanza del wi-fi, del sushi o della musica jazz, le proveranno tutte, arrivando perfino a mettere in piedi una poco probabile squadra di cricket. Basterà questo o le altre mille attenzioni a farlo restare? Basterà la bellissima Anna?

Trailer:

Recensione :

Il remake del regista Massimo Gaudioso del film canadese La grande séduction ,  mi ha fatto passare allegramente 92 minuti quindi ve lo consiglio vivamente.

Un film che ha voluto paragonare la finzione quotidiana della vita del medico (Fabio Volo) con quella del primo mese di residenza a Pietramezzana , la prima piene di bugie di amici che volevano nascondere il rapporto tra la fidanzata di Gianluca Terragni (Fabio Volo) con il suo migliore amico , magari ridendoci anche dietro, mentre le bugie dei cittadini di Pietramezzana sono le cosi’ dette “bugie a fin di bene” con l’unico intento di far restare il medico dopo il mese di obbligo e quindi permettere alla popolazione di poter ricominciare a lavorare in una fabbrica , che per entrare in funzione necessitava di almeno un medico nei 120 abitanti di questo paeseino   . Abitanti come Nicola (Carlo Buccirosso) , disposto a dar tutto quello che aveva (liquidazione e terreno di famiglia) per dare un futuro alla  popolazione e quindi anche agli amici costretti ad incassare i soldi della cassa integrazione che bastava a malapena per 15 giorni.

Gli inganni degli abitanti organizzati tramite intercettazioni telefoniche  li ho trovati molto divertenti  ad esempio scoprono che il medico ha voglia di sushi e sashimi allora l’unico ristorante del paese non sapendo cosa fossero e come cucinare questi piatti , improvvisa , ecco la scena:

Il finale veramente carino e significativo (valorizzare ciò’ che si ha) .

Complessivamente una commedia  divertente e  che non ha una storia stupida  , con un cast di attori bravi e simpatici ,perfetti nel loro ruolo .

film post un paese quasi perfetto

 

 

DATA USCITA: 24 marzo 2016
GENERE: Commedia
ANNO: 2016
REGIA: Massimo Gaudioso
ATTORI: Fabio Volo, Silvio Orlando, Nando Paone, Carlo Buccirosso, Miriam Leone, Gea Martire, Maria Paiato, Francesco De Vito
SCENEGGIATURA: Massimo Gaudioso
FOTOGRAFIA: Gogò Bianchi
MONTAGGIO: Fabio Nunziata
MUSICHE: Santi Pulvirenti
PRODUZIONE: Cattleya con Rai Cinema
DISTRIBUZIONE: 01 Distribution
PAESE: Italia
DURATA: 92 Min


Ti è piaciuto questo articolo? Metti mi piace alla nostra pagina Facebook per rimanere aggiornato su tutte le novità dal mondo del cinema e della tv!

FilmPost.it Fan Page

Tags
Close

Adblock Rilevato

Per favore supportaci disabilitando il tuo Ad Blocker