NetflixSerie Tv

House of Cards 6: informazioni e previsioni (SPOILER ALERT)

Sta per iniziare la sesta stagione di House of Cards, sarà forse la fine degli Underwood?

Ci siamo, manca pochissimo. La sesta e conclusiva stagione del thriller politico House of Cards è pronta ed è in programma che esca il 2 novembre, come annunciato da Netflix USA. Il 5 settembre è apparso il tanto desiderato trailer che svela, tra l’altro, come si è voluto porre fine alla carriera del protagonista delle prime cinque stagioni: Frank Underwood, interpretato dallo strabiliante Kevin Spacey.

Dopo lo scandalo che l’ha visto coinvolto, il destino della serie è stato vittima di vicende davvero incresciose: dapprima rimossa, poi ripresentata a sorpresa, concepita senza la presenza di Kevin Spacey, nonostante il suo ruolo fosse di vitale importanza, quindi, infine, confermata con la sola Robin Wright a prendere le redini dell’intero palcoscenico.

**ATTENZIONE: questo articolo contiene spoiler**

House of Cards 6: passato, presente e futuro della serie

La democrazia è sopravvalutata”

La serie segue le vicende del deputato Frank Underwood, capogruppo di maggioranza al Congresso, il quale ha diretto la campagna elettorale di Garrett Walker, divenuto il 45° Presidente degli Stati Uniti d’America. Venuta meno la promessa di affidare al deputato democratico l’incarico di Segretario di Stato, Frank pianifica e costruisce una vendetta che lo porterà all’ascesa dei vertici più alti della politica americana.

Tramite sotterfugi, inganni, manipolazioni, trame di potere e spietato pragmatismo, il protagonista Frank Underwood, aiutato dalla moglie Claire, ottiene il tanto desiderato ruolo di Presidente.

Dove eravamo rimasti?

“My  turn” . Rinfreschiamo un attimo la memoria partendo proprio dalla quinta stagione. Partendo proprio da quelle parole che, con uno sguardo fiero, composto, rivolto verso il pubblico, Claire Underwood suggella la sua personale scalata al potere.

Il titolo di First Lady prima e di Vicepresidente dopo, non erano abbastanza, voleva di più. E quel di più è riuscita ad ottenerlo. Claire, un personaggio che di stagione in stagione, si è rivelata degna di una Lady Macbeth, un antieroe davvero feroce: è scesa a compromessi, si è macchiata le mani di sangue uccidendo il suo speechwriter  nonché amante Tom Yates.

Il finale della quinta stagione è risultato essere uno spietato regolamento di conti: Catherine Durant, Segreteria di Stato, viene spinta dalle scale proprio dal diabolico Frank con tanto di sopracciglio inarcato. Seth Graysor, fidato addetto stampa, viene silurato. Doug Stemper, storico alleato della famiglia Underwood, accetta, con devota fedeltà, di autoaccusarsi per l’omicidio di Zoe Barnes. E infine LeAnn Harvey, allontanata e poi ripresa alle dipendenze di Claire, viene ingannata, licenziata e mandata a morire in un incidente d’auto.

Il tutto costeggiato da un futuro ancora più cupo, in cui lo spregiudicato Frank decide di volere la Casa Bianca dall’esterno anziché limitarsi ad abitarla. Ma è proprio qui che viene il colpo di scena: le ambizione della moglie Claire. Frank mormora “I kill her”  consumato dall’ira, mentre osserva le luci della Casa Bianca dal hotel in cui risiede.

Insomma, l’America degli Underwood è stata lasciata pronta ad una guerra spietata.

 

House of Cards: ultima stagione con un finale spiazzante

Torniamo per un attimo alla stagione che uscirà il prossimo novembre e ad una notizia che ha lasciato molti con il fiato sospeso.

Adottando l’espediente più gettonato dai produttori delle soap, la produzione è ricorsa alla via più rapida, : il vecchio Frank Underwood è morto. Il trailer, infatti, mostra la moglie Claire parlare con qualcuno o qualcosa fuori campo. Successivamente si rivolge al pubblico, quindi la camera cambia obiettivo riprendendo la lapide posizionata sopra la fresca sepoltura dell’ormai defunto marito.

Le parole della donna sono rivolte alla carriera di Frank: una carriera in cui l’abbiamo visto essere temuto da tutti ma non rispettato abbastanza. Perciò Claire vuole di più, dichiarando che le persone dovranno “mettersi in coda” pur di salutarla.

Come detto, la serie che ha ricevuto svariate nomination agli Emmy Award , che vanta la vittoria di un Golden Globe come migliore attore di una serie drammatica affidato a Kevin Spacey, in otto episodi metterà al centro dell’attenzione Robin Wright.

Ancora non è chiaro, però, come sarà giustificata la morte Frank Underwoodse sarà ucciso o se sarà data un’altra spiegazione. Di certo, ci aspetteremo una stagione degna del suo nome.

E voi cosa vi aspettate dalla ultima stagione di House of Cards?

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Rilevato

Per favore supportaci disabilitando il tuo Ad Blocker