News

Black Mirror 6: quando la campagna pubblicitaria supera la fantasia

"Non importa come se ne parli, l'importante è che se ne parli."

“Non importa come se ne parli, l’importante è che se ne parli”, Netflix sembra aver fatto suo questo slogan e in Spagna ha proposto una curiosa campagna pubblicitaria che vede come protagonista Black Mirror 6. La piattaforma streaming sulla scia delle sempre più frequenti richieste da parte dei fan di una nuova serie ha deciso di rispondere in modo del tutto inaspettato. In alcune città della penisola iberica sono comparsi infatti dei cartelloni che presentano la “nuova stagione” in modo ironico. La didascalia è abbastanza eloquente e vuole mettere in luce l’assurdità degli eventi che si stanno susseguendo in questo 2020.

Questa campagna sembra seguire di pari passo le dichiarazioni dello showrunner della serie Charlie Brooker. Qualche tempo fa aveva infatti dichiarato come non fosse in preparazione nulla di nuovo sul fronte Black Mirror perché data la realtà che ci circonda le persone non avrebbero potuto apprezzare fino in fondo dei nuovi episodi.

Sono stato impegnato nel fare alcune cose. Non so cosa posso dire di quello che sto facendo e cosa invece no. Al momento non so se ci sia la voglia di vedere storie riguardanti le società che va a pezzi, quindi non sto lavorando a nuovi episodi di Black Mirror.

Black Mirror, Endemol

Back Mirror 6: quando la campagna pubblicitaria supera la fantasia

Recentemente abbiamo potuto apprezzare le doti divinatorie della serie Netflix riguardo i cani robot che a Singapore fanno rispettare le norme di distanziamento sociale. I più attenti ricorderanno infatti che nell’episodio Metalhead erano presenti gli stessi tipi di automi. Di seguto la foto che ritrae il geniale, quanto inquietante, cartellone pubblicitario di Black Mirror 6.

Black Mirror, la sesta stagione. In onda ora, ovunque.

black mirror 6

Tags

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close