News

È stata la mano di Dio: Toni Servillo nel cast del film di Paolo Sorrentino

Si tratterà della sesta collaborazione tra Sorrentino e Servillo

Prosegue il sodalizio fra Paolo Sorrentino e Toni Servillo; l’attore sarà infatti nel cast di È stata la mano di Dio, nuovo film Netflix del regista napoletano. Le riprese del film hanno preso il via proprio la scorsa settimana nella città di Napoli; i lavori proseguiranno poi nella splendida cornice dell’isola di Stromboli dove sembra che la produzione si sia già trasferita. A distanza di vent’anni dal suo primo lungometraggio, Paolo Sorrentino torna a girare nella sua città; il film in questione era L’uomo in più e Toni Servillo vestiva i panni di un cantante che faceva uso di cocaina. Sorrentino ha parlato di È stata la mano di Dio come di un film estremamente intimo e personale; non parlerà di Diego Armando Maradona, anche se il campione ha avuto un ruolo importante nella vita e in un certo senso nel destino del regista.

Paolo Sorrentino ha perso i genitori quando aveva solo 16 anni; a tale riguardo il regista partenopeo ha spiegato che in un certo senso il campione gli ha “involontariamente salvato la vita”.

Persi i miei genitori a causa di un incidente all’impianto di riscaldamento nella casa di montagna, quando avevo 16 anni. Quel week-end non andai con loro per andare a vedere Maradona giocare con il Napoli in trasferta ad Empoli. E questo mi ha salvato.

Toni Servillo nel cast di È stata la mano di Dio di Paolo Sorrentino

A parte la conferma di Toni Servillo nel cast di È stata la mano di Dio, al momento non sono stati resi noti altri dettagli riguardanti gli interpreti. Ben poco si sa anche della trama; il titolo del film è un chiaro rimando al famosissimo gol di mano segnato da Diego Armando Maradona nel 1986 nel corso dei quarti di finale della Coppa del Mondo fra Inghilterra e Argentina. Il film è stato al centro di una controversia che ha coinvolto lo stesso Pibe de Oro, contrario all’utilizzo del suo nome nel film Netflix.

 

 

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button