News

Giorgio Cantarini: il bambino de “La vita è bella” ora traccia i contatti dei positivi al coronavirus

Cosa fa oggi il bambino protagonista del film premio Oscar "La vita è bella"?

Cosa fa oggi il bambino protagonista de La vita è bella? Giorgio Cantarini, questo il suo nome, al momento è impegnato nel tracciamento dei positivi al coronavirus. Facciamo però un passo indietro. Anno 1997, il mondo cinematografico si inchina di fronte le intense interpretazioni di Roberto Benigni e del piccolo Giorgio Cantarini, rispettivamente padre e figlio nel film diretto dallo stesso attore Toscano. La pellicola sbaragliò la concorrenza nell’edizione dei premi Oscar del 1999 aggiudicandosi ben tre statuette: Miglior film in lingua straniera, Miglior attore protagonista a Roberto Benigni e Miglior colonna sonora a Nicola Piovani. Sono passati più di vent’anni da allora e il piccolo Giorgio è cresciuto e non ha abbandonato il sogno di essere un attore.

Pubblicità

Dopo aver avuto il tempo di partecipare ad un altro kolossal vincitore di svariati premi Oscar come Il Gladiatore; ha continuato gli studi in Italia per poi volare in America e coltivare la sua passione. Nel corso del tempo ha preso parte a “Il giorno, la notte. Poi l’alba” (Paolo Bianchini, 2007); “Il mattino ha l’oro in bocca” (Francesco Patierno, 2007), “Protagonisti per sempre” (Mimmo Verdesca, 2015). Così come tutti però il giovane 29enne ha dovuto far fronte a quelle che sono le conseguenze dell’attuale pandemia. Cantarini ha preso quindi la non facile decisione di tornare nella sua terra per cercare di dare tutto il contributo possibile. Insieme al fratello Lorenzo, membro del gruppo musicale Dear Jack, ha risposto ad un bando della Protezione Civile per poter lavorare con coloro che si occupano di tracciare i contatti delle persone positive al coronavirus.

Giorgio Cantarini: il Giosuè de “La vita è bella” ora traccia i contatti dei positivi al coronavirus

Pubblicità

Giorgio Cantarini sarà impegnato contro il coronavirus fino al mese di aprile presso un call center anti-COVID nella città di Viterbo, luogo dove si è diplomato. La speranza è che lui come tutti noi possiamo per la fine della sua nuova occupazione ritrovare la normalità.

La vita è bella, Cecchi Gori Group, Melampo Cinematografica

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button