Mamma, ho perso l’aereo: e se Kevin McCallister fosse l’Enigmista di Saw da bambino?

La teoria per cui Mamma, ho perso l'aereo sarebbe la origin story di Jigsaw

Mamma, ho perso l’aereo è senza ombra di dubbio uno dei film cult delle feste natalizie. Uscito nel 1990 per la regia di Chris Columbus, ha avuto un sequel nel 1992 con lo stesso cast artistico e tecnico, in cui il protagonista è sempre il giovane Kevin McCallister interpretato da Macaulay Culkin. Nel 2014 inizia a girare sul web una teoria che ha preso un certo piede e che, ancora oggi, suscita non poca curiosità. Una teoria alquanto folle che lega Mamma, ho perso l’aereo al franchise di Saw – L’Enigmista apparsa sul sito Grantland. In un articolo lungo, dettagliato e circostanziato si legge che Kevin McCallister, crescendo, sarebbe diventato l’Enigmista di Saw, il celebre serial killer Jigsaw.

L’autore dell’articolo è certo delle sue conclusioni. “Ho lavorato a questa teoria per diversi anni facendo ricerche e scandagliando il film. Ora posso affermare con certezza che Mamma, ho perso l’aereo è la origin story di John Kramer (alias Jigsaw), il famigerato serial killer e mentore della serie di Saw”.

Kevin McCallister e il serial killer di Saw: quali sono le somiglianze?

La teoria che lega Kevin McCallister a Saw è snocciolata fornendo una serie di prove dettagliate. Per esempio, l’autore sottolinea come in Mamma, ho perso l’aereo Kevin mostri sin dalle prime battute qualche difficoltà a gestire la rabbia. Ha fantasie piuttosto violente, la tendenza a spiare i suoi vicini di casa, una passione per i film in videocassetta. E ancora, soffre di allucinazioni (quelle nel garage) e quando si tratta di difendersi sviluppa un sistema “complesso e a tratti patologico di trappole, simili a quelle progettate da Jigsaw”.

L’ideatore della teoria passa poi a scandagliare una serie di somiglianze fisiche tra Kevin McCallister e l’Enigmista. Questo, dice, per convincere chi ancora fosse dubbioso circa la somiglianza tra i comportamenti deviati del giovane Kevin e del serial killer di Saw. In particolare l’attenzione è tutta su alcuni tratti in comune del volto: occhi chiari, capelli biondi, pallore e struttura della mascella. Lo stesso James Wan, regista di Saw, ha dichiarato a Cinemablend di essere entusiasta di questa teoria. Una teoria alquanto curiosa, non c’è che dire, ma che sicuramente vi farà guardare Mamma, ho perso l’aereo con occhi diversi al prossimo passaggio in tv.

 

Articoli correlati