L’incendiaria: iniziate le riprese del film reboot con Zac Efron

Il nuovo adattamento di Firestarter, romanzo scritto da Stephen King

Blumhouse Productions ha annunciato l’inizio delle riprese di Firestarter, nuovo adattamento dell’omonimo romanzo di Stephen King, noto in Italia come L’incendiaria. Per l’occasione è stato diffuso su Twitter un breve video dal set che mostra uno stuntman avvolto dalle fiamme. L’opera era già stata adattata nel 1984, con il titolo italiano “Fenomeni paranormali incontrollabili”. Il film vedeva alla regia Mark L. Lester, mentre il cast era composto da David Keith, Heather Locklear, George C. Scott. e una giovanissima Drew Barrymore. Nel nuovo reboot diretto da Keith Thomas vedremo protagonista Zac Efronl’attore interpreterà Andy McGee, padre della piccola Charlie, una bambina con poteri pirocinetici. Un’agenzia governativa chiamata “La Bottega” vuole rapirla per sfruttare le sue capacità, ma Andy – dotato a sua volta di poteri mentali – farà di tutto per proteggerla.

L’incendiaria: iniziate le riprese del film reboot con Zac Efron protagonista

Al momento il cast è composto da Zac Efron e Michael Greyeyes che interpreterà John Rainbird, assassino inviato dalla Bottega per catturare Andy e Charlie. Ancora non è stato annunciato, invece, chi reciterà nel ruolo fondamentale di Charlie McGee, la ragazzina con straordinarie capacità pirocinetiche da cui l’opera prende nome. La sceneggiatura de L’incendiaria è scritta da Scott Teems, che ha lavorato sul piccolo schermo a Rectify e Narcos: Messico. Ha inoltre scritto i film That Evening Sun, The Quarry e Halloween Kills.

La sinossi ufficiale del romanzo, edito in Italia da Sperling & Kupfer.

“La Bottega”: un’agenzia governativa che ha lo scopo di sviluppare facoltà psichiche eccezionali. Charlie: una bambina dotata di un’energia terrificante e potenzialmente distruttiva. Venuta a conoscenza di questo fatto, “la Bottega” cerca con ogni mezzo di acciuffare la piccola e, quando ci riesce, si sforza di orientare verso il male le sue straordinarie capacità. Ma non ha calcolato che anche una bambina di otto anni può prendere gusto al “gioco” e provare la dolce soddisfazione della vendetta…

Articoli correlati