News

Lamya’s poem: Westend Films lo distribuisce in digitale

Westend Films distribuirà il film d'animazione Lamya's Poem in digitale, durante il Work in Progress di Annecy

WestEnd Films ha distribuito “Lamya’s Poem“. Il lungometraggio animato è diretto da Alexander Kronemer: il film farà parte del pannello Works in Progress di Annecy. L’evento sarà la versione digitale del più grande festival e mercato di animazione del mondo. WestEnd si basa su una reputazione consolidata, che rappresenta prestigiosi film animati indipendenti; tra questi i candidati all’Oscar “I racconti di Parvana”, executive prodotto da Angelina Jolie, e “Song of the Sea”.

“Lamya’s Poem” è un racconto stimolante su una ragazza rifugiata siriana di 12 anni di nome Lamya. Quando fugge dalla violenza del suo paese, alla ragazza viene dato un libro di poesia del famoso poeta del XIII secolo Rumi. Il libro diventa una porta magica che le farà incontrare Rumi, quando costui era un giovane rifugiato e in fuga dalla violenza del suo tempo. In un mondo dei sogni condiviso, i due combattono i mostri che li inseguono; Lamya dovrà aiutare Rumi a trovare la sua vocazione, e a scrivere la poesia che 800 anni dopo gli salverà la vita.

Lamya’s poem nuovo film della Westend Films

Il film ospiterà il talento vocale di Mena Massoud, la star dell’ultimo “Aladdin” della Disney, di Millie Davis (“Wonder”, “Orphan Black”) e di Faran Tahir (“Iron Man”, “Star Trek”). Rumi era un poeta e maestro sufi del XIII secolo la cui influenza ha trasceso i confini. Le sue poesie sono state ampiamente tradotte e hanno venduto milioni di copie negli ultimi anni – secoli dopo la sua morte – rendendolo il poeta più popolare negli Stati Uniti. “La ferita è il luogo in cui la luce entra in te” è una delle famose citazioni di Rumi, che ha ispirato i registi della “Poesia di Lamya”.

L’immagine finanziata dalla Unity Productions Foundation è scritta e diretta da Alexander Kronemer, con Sam Kadi (“The Citizen”, “Little Gandhi”) che produce e Brandon Lloyd (“Il gatto col cappello sa tutto questo!”, “Cyberchase”, “Doki”) come direttore dell’animazione.

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button