News

Onward: salta distribuzione in Medio Oriente per i riferimenti LGBT

La distribuzione di Onward, ultimo arrivato in casa Pixar, salta a causa dei riferimenti espliciti al mondo LGBT

Salta la distribuzione di Onward in Medio Oriente per i riferimenti LGBT. Pare che alcuni Paesi del Medio Oriente abbiano vietato la distribuzione nelle sale di Onward, ultimo arrivato in casa Pixar. La motivazione sarebbe da addurre ai chiari rimandi del film d’animazione alla comunità LGBT. Dopo la censura del film da parte della Russia, sono stati quattro paesi mediorientali a ostracizzare Onward: Arabia Saudita, Qatar, Oman e Kuwait. La scelta del film Pixar di inserire un personaggio dichiaratamente omosessuale (la poliziotta Specter) in un film d’animazione ha fatto parecchio discutere: alcuni hanno ritenuto la mossa un passo importante per il cinema d’animazione (molto quotato, com’è naturale che sia, anche tra i bambini).

Il film Onward è già uscito nelle sale statunitensi, e si sta rivelando un successo al botteghino (con un esordio da due milioni di dollari). Qui in Italia l’uscita è stata rinviata a causa dell’emergenza Coronavirus. Nell’attesa dell’uscita in sala di Onward, ecco il trailer del film Pixar:

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button