News

Rick and Morty 5: il lockdown sta aiutando gli scrittori della serie

La quinta stagione della serie è attualmente in lavorazione

Il team di Rick and Morty è al momento in lavorazione sulla quinta stagione della serie, e Dan Harmon, creatore dell’irriverente opera, ha aggiornato la situazione. L’autore ha affermato di come il lockdown stia aiutando gli scrittori nel processo creativo dello show. Le parole di Harmon:

Siamo più puntuali di quanto non lo siamo mai stati. In un certo senso devi concentrarti sull’intero processo quando non hai più un ambiente d’ufficio. Tutti devono gestire questa colonia di api da remoto, quindi il miele viene prodotto in modo più coerente. Per noi funziona.

Dan Harmon, ancora prima del debutto della quarta stagione, aveva parlato del lavoro sulla stagione 5 di Rick and Morty:

Penso si possa dire senza alcun timore di sbagliare che il tempo trascorso tra la terza e la quarta stagione sarà il più lungo ed lo è stato così tanto da diventare ridicolo. Non so quanto velocemente possiamo realizzarla, ma so che non sarà mai un tempo così lungo. C’erano così tante cose da dover sistemare ancor prima di iniziare la quarta stagione e stiamo letteralmente scrivendo la quinta mentre concludiamo la quarta, semplicemente per obbligaci a impegnarci a rispettare determinate tempistiche.

Rick and Morty 5: come il lockdown favorisce gli scrittori della serie

L’emittente ha già rinnovato lo show animato per un totale di 70 episodi ancora prima dell’arrivo della quarta stagione. La serie potrebbe quindi rimanere sugli schermi per altri sette anni. Rick and Morty è stata creata da creata da Justin Roiland e Dan Harmon; Rick è uno scienziato che si è trasferito dalla famiglia di sua figlia Beth, una cardiochirurga per cavalli. Passa la maggior parte del suo tempo inventando vari gadget high-tech e portando con sé il giovane nipote Morty – e successivamente anche la nipote Summer – in pericolose e fantastiche avventure attraverso il loro e altri universi paralleli, alla scoperta degli orrori e delle meraviglie che li popolano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button