Romulus: Sky annuncia la seconda stagione della serie di Matteo Rovere

La seconda stagione della serie di Matteo Rovere in un progetto in ottica green

L’annuncio arriva direttamente da Sky che comunica ufficialmente il rinnovo di Romulus per una seconda stagione. Proprio come nella prima stagione della serie di Matteo Rovere, gli otto nuovi episodi saranno girati interamente in protolatino. Dietro la macchina da presa ci saranno ancora lo stesso Rovere, Michele Alhaique ed Enrico Maria Artale e anche fra gli sceneggiatori ci sono conferme e qualche new entry. Torneranno Filippo Gravino (Veloce come il vento, Il primo re) e Guido Iuculano (Una vita tranquilla, Alaska); fra i nuovi ingressi ci saranno invece Flaminia Gressi (Bella da morire, Noi) e Federico Gnesini (Lo spietato, Rosy Abate: La Serie). Le riprese della seconda stagione di Romulus prenderanno avvio a maggio, fra Roma e le zone circostanti.

Le riprese della seconda stagione di Romulus con un occhio all’ecosostenibilità

Come si legge nel comunicato di Sky, l’ambizione per quanto riguarda la seconda stagione di Romulus è quella di far diventare la serie “la più sostenibile delle produzioni italiane targate Sky Original”. Il progetto è parte del piano di Sky di diventare Net Zero Carbon entro il 2030. “In partnership con Albert e con Zen2030, il nuovo set di Romulus punta alla certificazione Albert di produzione sostenibile; puntando a un impatto quanto più ridotto possibile sull’ambiente in tutte le fasi della produzione e riducendo le emissioni sia dirette che indirette di gas serra”. Un primo passo avanti davvero significativo per operare in un’ottica green.

Lo showrunner e regista di Romulus, Matteo Rovere, aveva già condiviso con Sky alcuni dettagli e anticipazioni sulla seconda stagione. “Con la seconda stagione di Romulus ci avventureremo con ancora più energia nel racconto straordinario della fondazione di Roma. Sono particolarmente felice di intraprendere quest’avventura insieme agli amici di Sky, Cattleya e ITV Studios, che ogni giorno dimostrano con incredibile professionalità la loro passione per il progetto. Le nostre protagoniste e i nostri protagonisti, con affascinanti nuovi ingressi, affronteranno difficili sfide, vivranno nuove avventure e battaglie e ci condurranno verso la scoperta di un grande mistero. Come sono nate Roma e la civiltà occidentale? E chi sarà, alla fine il nostro Romulus?”.

Articoli correlati