Seth Rogen non vuole più lavorare con James Franco dopo le accuse di molestie

Una fine definitiva per il rapporto di amicizia e professionale tra Seth Rogen e James Franco?

Nel corso di un’intervista al The Sunday Times, Seth Rogen ha parlato del suo rapporto professionale e personale con James Franco. Rogen ha dichiarato di non avere intenzione di lavorare con Franco in futuro. Il motivo sono le accuse di molestie sessuali e comportamenti inappropriati rivolte a Franco da diverse donne. I due sono legati da un rapporto di amicizia che va oltre il lavoro; rapporto che ora sembra essersi pesantemente (e forse definitivamente) incrinato. Seth Rogen e James Franco hanno lavorato insieme in diversi film fra cui The Interview, The Disaster Artist e Facciamola finita. Nel 2018 Rogen aveva dichiarato che, nonostante le controversie che lo riguardavano, avrebbe continuato a lavorare con Franco.

Col tempo l’attore ha modificato la sua posizione, come ha spiegato nel corso dell’intervista di cui Variety riporta alcuni passaggi. Rogen ha parlato delle accuse di molestie rivolte all’amico e collega e fatto riferimento a un vecchio sketch del 2014 durante il Saturday Night Live. Un monologo con al centro uno scherzo fatto proprio da Rogen a James Franco e che oggi sembra avere un valore diverso. All’epoca Seth Rogen si era finto una ragazza di 17 anni e, con un profilo falso, aveva dato un appuntamento a James Franco. “Guardando indietro a quello scherzo al Saturday Night Live nel 2014 me ne pento molto. È stato uno scherzo pessimo onestamente”.

Seth Rogen ripensa le sue posizioni sulla collaborazione con James Franco

“Quello che posso dire è che condanno gli abusi e le molestie; non coprirei mai e non nasconderei le azioni di qualcuno che li commette. Così come non metterei mai consapevolmente nessuno nella condizione di dover avere a che fare con qualcuno che ha commesso tali atti”. Seth Rogen ha poi commentato una sua intervista del 2018 dove le sue posizioni su James Franco non sembravano definitive. All’epoca l’attore sembrava ancora intenzionato a collaborare in futuro col suo amico e collega. “Ripenso anche a quella mia intervista del 2018 dove dicevo che avrei continuato a lavorare con James. La verità è che non abbiamo più lavorato insieme e non ho nessuna intenzione di farlo in futuro.

Articoli correlati