Stephen Sondheim: l’addio delle star al celebre compositore

Hollywood, Broadway e il mondo dello spettacolo piangono la scomparsa di Stephen Sondheim

Broadway è in lutto, dopo che Stephen Sondheim è venuto a mancare all’età di 91 anni nelle prime ore di venerdì 26 novembre. Il compositore era uno dei nomi più grandi del teatro americano e internazionale, ovviamente le reazioni delle star di Hollywood e Broadway, da Jake Gyllenhaal a Lin-Manuel Miranda, non sono tardate ad arrivare. Il compositore, drammaturgo e paroliere statunitense autore di alcuni dei titoli più celebri al mondo come West Side Story, Sweeney Todd e Into the Woods, è stato ricordato così da chi ha avuto modo di conoscerlo e lavorare con lui. Jake Gyllenhaal scrive (Qui il post instagram):

Questa foto è stata scattata mentre si chiudeva il sipario allo spettacolo d’apertura di ‘Sunday in the Park with George’. Sono estremamente grato per aver potuto condividere dei momenti con il maestro del musical teatrale americano e di aver potuto interpretare il suo George. Abbiamo perso un gigante. Ci mancherai. Riposa in pace.

Stephen Sondheim: l’addio delle star al celebre compositore

Proprio qualche giorno fa stavo dicendo a qualcuno quanto divertente (e maledettamente difficile) possa essere cantare un brano composto da Stephen Sondheim. Portare in scena le sue opere è stato uno dei più grandi privilegi della mia carriera. Una perdita devastante, la sua” ha scritto Anna Kendrick. “Grazie a Dio Sondheim ha raggiunto i 91 anni, così da poter aver il tempo per scrivere dei testi così meravigliosi. Che possa riposare in pace” ha commentato invece Barbra Streisand.

Ai futuri storici: Stephen Sondheim era una persona genuina. Sì, ha scritto Tony & Maria e Sweeney Todd e Bobby e George & Dot e Fosca e tantissimi altri. Alcuni potrebbero sindacare che le opere di Shakespeare erano troppo pompose, ma Steve era genuino ed era qui, e rideva così forte durante gli show e noi gli volevamo bene” scrive Lin-Manuel Miranda “E la scorsa settimana, quando gli ho scritto per dirgli che le sue orecchie stavano probabilmente andando a fuoco dalle gentilezze condivise dalle generazioni di autori di cui è stato il mentore, lui mi ha risposto così (‘Grazie per avermi risollevato lo spirito, Lin. Mi sento come se avessi ripagato almeno parzialmente il mio debito con Oscar Hammerstein). Ma Steve, tu hai saldato almeno 1000 volte il tuo debito con Oscar. Ti vogliamo bene. Ti voglio bene. Grazie.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *