News

You Should Have Left: ecco il trailer del nuovo film horror della Blumhouse

I protagonisti del film saranno Kevin Bacon e Amanda Seyfried

È stato da poco rilasciato il trailer di You Should Have Left, il nuovo horror prodotto dalla Blumhouse con Kevin Bacon e Amanda Seyfried. La casa di produzione Blumhouse Productions nonostante sia abbastanza giovane – è nata solo nel 2000 – ha già lasciato la sua impronta nel mercato cinematografico horror e non. Paranormal Activity, Auguri per la tua morte, Split, Get Out e BlacKkKlansman sono solo alcuni dei titoli prodotti. Arriva ora il turno di You Should Have Left film dell’orrore dall’ambientazione familiare.

Theo Conroy (Kevin Bacon) è un uomo di mezza età di successo il cui matrimonio con la moglie molto più giovane si sta lentamente sgretolando. Alla base dell’attrito tra i due la gelosia e alcune pesanti ombre nel passato di Theo. In cerca di un po’ di svago e di serenità decidono di prenotare una vacanza, insieme alla loro piccola figlioletta, in una splendida casa nella campagna gallese. L’abitazione sembra presentare ogni comfort e la quiete in cui è immersa sembra l’ideale alla coppia per riflettere e riallacciare il rapporto.

you should have left trailer
You Should Have Left, Blumhouse Productions

Amanda Seifried e Kevin Bacon nel trailer di You Should Have Left, il nuovo horror targato Blumhouse

Quello che sembra essere il rifugio dei sogni presto però si trasforma in una trappola mortale. La casa è abitata da una presenza malvagia che sembra avercela proprio con Theo. Riuscirà la famiglia a mettersi in salvo e fuggire da quel luogo maledetto?

You Should Have Left è stato scritto e diretto David Koepp, regista con cui Kevin Bacon ha già collaborato nel 1999 in Echi Mortali. La pellicola rappresenta l’adattamento cinematografico del romanzo del 2017 Du hättest gehen sollen, scritto da Daniel Kehlmann. Stando alle indiscrezioni il film dovrebbe saltare il passaggio di distribuzione nei cinema e arrivare direttamente on demand. Destino comune a tante altre opere da qui al giro di qualche mese.

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button