Recensioni

Film sconosciuti da vedere: Storie pazzesche

Storie pazzesche è un film argentino che vi terrà incollati allo schermo

Eccoci qui con il settimo appuntamento della nostra rubrica: film sconosciuti da vedere, by Film Post. Questa rubrica, ricordiamo, si impegna a consigliare e analizzare alcuni lungometraggi, con lo scopo di promuovere il cinema di livello, ma purtroppo sconosciuto ai più. Con la speranza di farvi appassionare a queste piccole grandi perle, vi auguriamo una buona lettura (e soprattutto una buona visione!)

Film sconosciuti da vedere: Storie pazzesche

 

Diretto dal giovane Damián Szifrón e co-prodotto dai fratelli Augustìn e Pedro Almadovar, Storie pazzesche è un film irriverente ma anche profondo, che ha come tema centrale la violenza; tuttavia essa non è fine a se stessa, ma fa da cornice a situazioni quotidiane che sfociano nell’assurdo. Il lungometraggio, dalla durata di circa due ore, è diviso in sei storie: il prologo, l’epilogo più quattro episodi centrali, tutti caratterizzati dall’iperbole e dall’estremizzazione dei sentimenti umani.

Film sconosciuti da vedere: storie pazzesche

I protagonisti cambiano di storia in storia, ma sono tutti accomunati da un’interpretazione molto caratterizzata, quasi da cartone animato. Il cast è perlopiù sconosciuto, fatta eccezione per alcuni nomi importanti nell’ambito argentino, come Ricardo Darrìn, Oscar Martìnez, Leonardo Sbaraglia e Dario Gradinetti.

Il prologo è forse l’episodio meno violento, per preparare il pubblico ad un climax sempre crescente di sangue e cattiveria. Ma sarebbe ingannevole relegare il lungometraggio ad un genere splatter, essendo invece una commedia che a tratti diventa thriller, e in altri un dramma; sempre tuttavia in una chiave grottesca e assurda.

Storie pazzesche riprede situazioni quotidiane, ma le enfatizza

D’altronde il tocco di Almadovar è molto forte, avendo abituato il pubblico ad uno stile inconfondibile caratterizzato da situazioni molto particolari. E Storie pazzesche in questo senso non fa eccezione. Si vedono infatti all’interno del film uomini e donne che conducono una vita regolare, quasi banale, ma che ad un certo punto perdono ogni logica e agiscono solo per soddisfare il loro bisogno di vendetta, di regolare i conti lasciati aperti.Film sconosciuti da vedere: storie pazzesche

Oltre alla violenza infatti, l’altro punto cardine della pellicola è la vendetta, dipinta qui come un bisogno primario, impossibile da non attuare. Vediamo dunque una strage sfiorata ad un matrimonio; una lite tra due automobilisti che si conclude in tragedia e persino un uomo dai sani principi perdere la pazienza e progettare una strage.

Storie pazzesche è stato molto apprezzato dalla critica

Candidato agli Oscar 2015 come Miglior film straniero e vincitore del BAFTA per la stessa categoria, Storie pazzesche ha beneficiato dell’approvazione della critica, venendo considerato anche da altre importanti manifestazioni come il Premio Goya, il Festival di Cannes e il Satellite Award.

In conclusione Storie pazzesche rientra di diritto tra i film sconosciuti da vedere, in quanto è una tappa fondamentale per tutti quei cinefili che hanno voglia di cimentarsi in visioni alternative e di qualità.

Consigliato molto caldamente.

Per altri articoli inerenti al mondo del cinema, vi consigliamo di seguire anche gli amici di Cinespression.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker