CommedieRecensioniRomanticoSerie Tv

Modern Love: recensione della serie Amazon Prime Video

L'amore in tutte (o quasi) le sue forme: Modern Love ci presenta uno spaccato della vita quotidiana di ognuno di noi

Ogni tanto bisogna ricordarlo: non esiste solo Netflix. Nonostante il kolossal dello streaming sia tra i più diffusi ad oggi sul nostro territorio, Amazon Prime Video sta conquistando sempre più terreno. E lo fa con contenuti ad alto livello qualitativo, proponendo titoli innovativi o fortemente desiderati da gran parte dell’audience. Dopo l’accoglienza clamorosa per The Boys, e quella forse un po’ più tiepida per Carnival Row, ora è il turno di un nuovo titolo. Si tratta di una serie televisiva di carattere antologico, che spazia tra la commedia e il sentimentale. Stiamo parlando di Modern Love, e vi presentiamo di seguito la nostra recensione!

Con l’irlandese John Carney (Once, Tutto può cambicare, Sing Street) dietro la macchina da presa, Modern Love si presenta fin dalle prime battute una serie TV inedita nel panorama contemporaneo. Una sequela di situazioni, di eventi e di storie si alternano sullo schermo; con una durata variabile, ogni episodio ci presenta un pezzo di vita. E noi spettatori non possiamo far altro che immedesimarci in almeno una piccola parte dei personaggi, portati in scena da interpreti di tutto rispetto. Modern Love, per quanto originale nella struttura, non è frutto della fantasia di un soggettista o sceneggiatore. Questa, difatti, si ispira ad una omonima rubrica del celebre quotidiano New York Times. Ma vediamo insieme di cosa si tratta.

Indice:

Trama e struttura – Modern Love recensione

Tutti amano le storie d’amore. Per quanto possano risultare banali, piene di cliché, stucchevoli o quant’altro, quando l’amore viene messo in gioco, è difficile distogliere lo sguardo. E lo è soprattutto quando questo viene presentato sotto forma di piccole pillole. La struttura episodica, che già altre produzioni del genere avevano sperimentato, si riconferma essere un punto forte. La verità è che non gli piaci abbastanza, o ancora, Love Actually, ce lo avevano già fatto capire tempo addietro; e Modern Love sonda nuovamente il terreno riconfermando quella che, in cuor nostro, sapevamo già essere una certezza.

Modern love recensione

Così, in otto episodi, Modern Love ci presenta altrettante storie d’amore. E per storie d’amore non parliamo esclusivamente di storie romantiche; ma di storie che affrontano l’amore sotto vari punti di vista. E forse è proprio questo il punto di maggiore forza ed intensità della serie televisiva che Amazon Prime Video ha deciso di produrre – e che ha già una seconda stagione confermata.

Ogni puntata della serie ha una storia da raccontare. Così come ognuno di noi ha qualcosa da dire. Modern Love mette tutto in gioco, portando sullo schermo l’amore nella sua forma più ampia. Un amore che, se declinato, può assumere più sfaccettature e di cui la serie Amazon Video ce ne presenta alcune. Che si tratti di un amore perso da tempo, di una storia giunta ormai al capolinea; di un sentimento inespresso e lungamente agognato. Un amore che non è solo quello romantico che tutti celebriamo, ma anche quello più genuino, nei confronti magari di persone che ci sono accanto quando più ne abbiamo avuto bisogno.

Analisi

Modern love recensione

Trattandosi di una serie antologica, è impossibile valutare il prodotto sulla base dello sviluppo della trama o sulla linearità e la coerenza della sceneggiatura. Tuttavia, è possibile analizzare in breve gli episodi che si sono susseguiti, e trovare in essi i punti forti e quelli più deboli. Innanzitutto, nella nostra recensione di Modern Love è impossibile non parlare del cast. Nomi come quelli di Anne Hathaway, Tina Fey, Dev Patel, Sofia Boutella, Catherine Keener e Andy Garcia si alternano – o collaborano – sullo schermo. Restituendo allo spettatore delle interpretazioni giustamente di rilievo.

Interpretazioni che, sebbene di norma si accompagnano a una rappresentazione dei personaggi intensa e sentita, altre volta invece non danno il 100% per quanto riguarda la caratterizzazione. Ciò, ovviamente, non è da imputare agli interpreti; ma neppure totalmente alle scelte adoperate in base di costruzione della sceneggiatura. L’unico possibile colpevole da chiamare al banco degli imputati, in questo caso, è il tempo di scena. Gli otto episodi di cui è composta Modern Love, difatti, hanno un minutaggio che oscilla tra i 25 e i 35 minuti. E, in virtù di questo, non sempre è stato possibile costruire in così breve tempo dei personaggi che garantissero una immedesimazione o una comprensione totale da parte dello spettatore. Nonostante questa piccola pecca, tuttavia, che si presenta solo in alcuni degli spaccati di vita presentati, la nostra recensione di Modern Love continua ad essere assolutamente positiva.

Modern Love recensione – Conclusioni

«All you need is love», cantavano i Beatles. Ebbene, forse è davvero così. E Modern Love ce lo suggerisce nelle sue pillole di vita, mostrandoci come l’amore possa presentarsi a noi inaspettatamente, e sotto forme di cui non pensavamo neppure, magari, di avere bisogno. Traendo spunto dalla rubrica settimanale pubblicata sul New York Times, come già avevamo avuto modo di sottolineare, Modern Love può svilupparsi potenzialmente all’infinito. Questo perché dietro il progetto, gestito magistralmente, non c’è una grande mente o un colpo di genio. Bensì persone comuni, che hanno avuto la voglia e il coraggio di condividere la propria storia. E non c’è niente di più profondamente umano che condividere storie.

Ancora una volta, Amazon conferma di puntare più sulla qualità che sulla quantità. E Modern Love ne è l’ennesima conferma. La sceneggiatura viene curata sempre con perizia, le prove attoriali sono rimarcabili e il tutto è stato accompagnato da una colonna sonora più che pertinente, fin dalla sigla di apertura, la quale fa intuire già dai primi fotogrammi la direzione che la serie TV deciderà di seguire.

In questo senso, il nostro giudizio su Modern Love si conclude con una promozione totale. Certamente, essendo un esperimento, ha qualche pecca, come quella già citata della caratterizzazione. Ma questa non risulta rilevante e sicuramente non va ad influire su un progetto ambizioso, adatto ad ogni tipo di pubblico in virtù della sua universalità. E se ciò non fosse abbastanza, la serie TV ha fatto in modo di presentare le storie a cui ha voluto dar voce in maniera delicata e mai invadente. Dando allo spettatore sì la sensazione di vivere lui stesso le situazioni rappresentate, ma senza invadere mai quella bolla un po’ magica che racchiudeva la vita di chi, quelle storie, e soprattutto quelle emozioni, le ha vissute davvero.

Modern Love

Voto - 7.5

7.5

Lati positivi

  • Ottima interpretazione degli attori
  • Buona sceneggiatura e temi scelti
  • Struttura episodica che scorre facilmente

Lati negativi

  • Poco tempo per qualche caratterizzazione

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close