Game of ThronesSerie Tv

Game of Thrones: le 10 migliori scene – SPOILER ALERT

Dall’ormai lontano 2011 ad oggi, la saga di Game of Thrones (in Italia, Il Trono di Spade) è diventata una delle serie tv più seguite di tutti i tempi. Il merito del successo dello show, ideato da David Benioff e D.B. Weiss, sta nelle storie che si basano sul ciclo di romanzi di George R. R. Martin: “Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco“. In pochissimo tempo la serie ha superato tutte le aspettative, portandosi a casa numerosi premi e regalandoci personaggi, scene e frasi iconiche. Meccanismi nascosti, trame articolate, epiche battaglie e giochi di potere, politici e non. Questo è in piccola parte quello che si trova nella serie HBO.

È difficile scegliere quali momenti della serie siano più emozionanti, avvincenti e leggendari rispetto ad altri. Soprattutto se si considera che Game of Thrones è quel tipo di serie che lascia incollati allo schermo, con pochi momenti per rilassarsi. Nell’attesa dell’ottava e ultima stagione, in arrivo nel 2019, abbiamo provato a citarne 10 tra i più coinvolgenti, selezionandoli con non poca difficoltà. Ecco le nostre 10 migliori scene della saga di Game of Thrones (Il Trono di Spade), in ordine cronologico:

ATTENZIONE! CONTIENE SPOILER!

1) Ned Stark viene giustiziato (1×09 – La confessione)

Quando uno dei tuoi personaggi preferiti muore è sempre drammatico. Ma è un colpo al cuore quando succede improvvisamente, quando credi che egli possa essere il vero protagonista dello show. Questa è la fine che fa il lord di Grande Inverno, Eddard “Ned” Stark.

Ned ha scoperto l’inganno dei fratelli amanti Lannister, Jaime e Cercei, e vuole a tutti i costi renderlo pubblico. Dopo la morte di re Robert Baratheon, infatti, il trono andrebbe al figlio Joffrey, che in realtà è frutto dell’amore tra i due fratelli. Ned vuole quindi che il titolo di re passi al suo legittimo erede, il fratello di Robert, Stannis. Ma i Lannister lo anticipano e lo imprigionano, grazie all’aiuto di lord Petyr Baelish, accusandolo di tradimento. Al cospetto di re Joffrey, Ned confessa il tradimento (così da poter essere graziato e mandato alla Barriera come Guardiano della notte, sotto consiglio di Lord Varys). Ma sorprendendo tutti, compresi i suoi familiari e quelli di Ned, Joffrey decide di far decapitare il lord di Grande Inverno, davanti gli occhi delle sue figlie. Questo momento ha sconvolto tutti gli spettatori, che credevano, come detto prima, nel possibile importante ruolo che avrebbe avuto il personaggio interpretato da Sean Bean.

 


2) Le Nozze Rosse (3×09 – Le piogge di Castamere)

Meglio togliersi subito questo peso. Continuiamo con uno dei momenti più tristi e sconvolgenti dell’intera saga, le Nozze Rosse.

Robb Stark ha infranto la promessa di matrimonio con una figlia di Walder Frey, sposando la giovane Talisa. Walder Frey non può dimenticare la rottura della promessa ma sembra poterci passare sopra stipulando un nuovo patto matrimoniale: una delle sue figlie sposerà lo zio di Robb, Edmure Tully. Gli Stark non possono declinare l’invito dopo la precedente offesa. Conclusasi la cerimonia, i Frey e gli Stark cominciano a banchettare, ma Catelyn inizia ad insospettirsi sentendo che viene suonata la canzone “le piogge di Castamere” (che celebra i Lannister).

Gli uomini al servizio degli Stark vengono aggrediti e viene ucciso Vento Grigio, il metalupo di Robb, sotto gli occhi di Arya, che aveva raggiunto il luogo con il Mastino per ricongiungersi con la famiglia. All’interno una strage si compie: Talisa viene pugnalata al ventre, morendo insieme al bambino che portava in grembo, e Robb ferito da colpi di balestra. Catelyn, disperata, afferra la moglie di Walder Frey minacciando di ucciderla se non verranno liberati lei e Robb, ma senza fortuna. Robb viene pugnalato fatalmente da lord Roose Bolton che pronucia una frase rivelatrice: << I Lannister ti mandano i loro saluti>>. Catelyn sgozza la moglie di Frey, in preda alla disperazione, ma la stessa fine farà lei pochi istanti dopo. La scena è forse la più triste e straziante della saga, con un impatto profondissimo. Peccato per Frey, che morirà sgozzato da Arya Stark, la piccola di casa: la vendetta degli Star.

 


3) L’agonia di Joffrey (4×02 – Il leone e la rosa)

Il personaggio che chiunque ha odiato almeno una volta è Joffrey Lannister (o Baratheon, prima). Subdolo ragazzino che si ritrova una corona in testa che neanche gli spetterebbe e che probabilmente gli pesa troppo. Vederlo soccombere è stata probabilmente la soddisfazione di ogni spettatore di Game of Thrones.

Durante il banchetto nuziale, dopo il matrimonio con Margaery Tyrell, Joffrey sbeffeggia e umilia ripetutamente suo zio Tyrion, suo coppiere per l’occasione. Lo zio gli porta una coppa con del vino, al momento del brindisi, ma qualcosa va storto. Joffrey poco dopo inizia a tossire. Caduto a terra, muore soffocando tra le braccia dei genitori, indicando, prima di cedere, suo zio Tyrion. Cercei, in preda al dolore, accuserà pubblicamente suo fratello per la morte del giovane re.

Poco importa se Tyrion è stato complice di quello che si scoprirà più avanti essere stato un piano architettato d Olenna Tyrell. Nelle cosiddette “Nozze Viola” re è morto e tutti abbiamo gioito, nessuno escluso (neanche i personaggi dello show).

 


4) La tragica morte di Oberyn Martell (4×08 – La Vipera e la Montagna)

Pianti, shock e traumi dopo questa scena. Game of Thrones qui conosce un livello di violenza inaudita (che in fondo, morte illustre a parte, ci piace!).

Tyrion Lannister viene accusato di aver ucciso Joffrey. Prima del verdetto, Oberyn Martell, la “Vipera Rossa“, uno dei giudici che dovrà processarlo, si offre di essere il campione di Tyrion nel processo a singolar tenzone. In cambio il Lannister dovrà fornirgli informazioni su chi ha ucciso sua sorella Elia e i suoi figli. Il nome indicato è Ser Gregor Clegane, detto la Montagna. Oberyn sa già che il suo avversario nel processo a singolar tenzone, nel caso in cui si svolgesse, sarebbe proprio la Montagna.

Il giorno del duello è arrivato: Davide contro Golia. La velocità premia Oberyn, che sembrava svantaggiato fisicamente. Egli riesce a stendere facilmente il possente avversario, con colpi veloci e ben calibrati. Ma lì Oberyn gioca sul corpo della Montagna, provocandolo per strappargli una confessione, perdendo tempo. Ser Gregor Clegane ne approfitta, lo afferra e dopo averlo atterrato causa una delle morti più atroci e splatter avvenute nella saga: a mani nude, distrugge il cranio della Vipera Rossa, mentre confessa di aver violentato e ucciso sua sorella. La Montagna però è stata infettata dal veleno della lancia di Oberyn. La reazione tra gli spettatori è sconvolgente, un po’ come la nostra davanti la tv. Rivedere il duello riesce ancora a lasciarci scossi.

 


5) Tyrion uccide suo padre (4×10 – I Figli della Foresta)

Tyrion, aiutato da Jaime, può finalmente fuggire ma il nano di casa Lannister decide di passar prima dalla stanza del padre. Chi troverà al suo interno? Shae, la prostituta con la quale aveva una relazione, che era in combutta con il padre. La donna verrà uccisa da Tyrion, strangolata con una collana regalatale proprio da quest’ultimo. Ma il bello ancora deve arrivare. Tyrion imbraccia un balestra e trova suo padre in una latrina, dove, dopo un breve dialogo, lo ucciderà.

Il momento non è spettacolare nella resa ma nei cuori degli spettatori. Un po’ tutti abbiamo desiderato la morte di questo manipolatore e stratega, magari proprio per mano del figlio che non ha mai riconosciuto come degno. Morte che fa quasi piacere, soprattutto per come è avvenuta, in un luogo che forse è il più adatto per le ultime parole di Tywin Lannister.

Continua alla pagina successiva!


Ti è piaciuto questo articolo? Metti mi piace alla nostra pagina Facebook per rimanere aggiornato su tutte le novità dal mondo del cinema e della tv!

FilmPost.it Fan Page

1 2Pagina successiva
Tags
Close

Adblock Rilevato

Per favore supportaci disabilitando il tuo Ad Blocker