Serie Tv

Game of Thrones recap – 7×03: La giustizia della Regina

Tyrion

La disfatta della Flotta di Ferro ha portato Daenerys a riconsiderare i propri piani. Ciò che non poteva aspettarsi era proprio un attacco così aperto da parte di Euron, il che la fa dubitare sulla riuscita dell’operazione Castel Granito. Grazie a Tyrion, però, gli Immacolati riescono facilmente a penetrare nella fortezza e ad impadronirsene. Forse anche troppo facilmente. Il piano dei Lannister è infatti quello di lasciar perdere Castel Granito, per il momento, distruggendo la flotta degli Immacolati così da costringerli a spostarsi a piedi ed essere vulnerabili. L’esercito guidato da Jaime ha invece un’altra destinazione…

Pubblicità
Jaime

Lo sterminatore di Re, infatti, si dirige a sorpresa verso Alto Giardino insieme a Lord Tarly e agli ex vassalli dei Tyrell. Senza apparenti difficoltà riescono a conquistare il castello e Jaime si trova faccia a faccia con Lady Olenna. Persino in punto di morte la donna lo mette in guardia dalla sorella e confessa di aver commissionato lei l’uccisione di Joffrey. La sua sorte, ormai segnata, sarà infatti decisa da una fiala di veleno molto simile a quella che uccise il giovane Baratheon.

Pubblicità

Daenerys ha perso in un colpo solo i suoi alleati più stretti, e Cersei si è portata momentaneamente in vantaggio. Vedremo quali saranno le prossime mosse e cosa farà la Banca di Ferro di fronte alla promessa da parte della Regina di risanare lo storico debito della Corona.

Pagina precedente 1 2 3

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button