Serie TvThe Walking Dead

The Walking Dead: recap 8×05 – Spoiler Alert!

Siamo giunti alla quinta puntata dell’ottava stagione di The Walking Dead, e si stanno tirando le somme prima del mid season finalw. La trama continua essere un po’ confusa, senza una linea e senza una meta ben precisa. Rick e gli altri sono ancora divisi e decisi a vendicarsi dei crimini di Negan, ma quello che la serie sembra soffrire è il fatto che non esiste più un gruppo unito e coeso come nelle altre precedenti stagioni. I personaggi sembrano soli ed ognuno con una propria idea, non collaborano e non si aiutano. Questa divisione potrebbe giovare a favore di Negan? Vediamo nel dettaglio cos’è successo nel quinto episodio di The Walking Dead.



Dove eravamo rimasti?

Nella quarta puntata abbiamo visto il re Ezekiel e Jerry esser scampati da una mandria di zombie, dopo ad l’attacco ad una base dei Salvatori. Carol nel mentre tenta invano di bloccare i nemici che sono in fuga con le armi destinate al Santuario. I tre escono salvi dall’attacco della mandria zombie e fuggono, ma Shiva, la tigre del re, rimane uccisa nel tentativo di salvare il re Ezekiel. Nel frattempo Rick e Daryl recuperano le armi destinate al Santuario ed uccidono i Salvatori.

** Se non avete ancora visto la puntata, fermatevi qua **

I peccati di Negan

La puntata si apre con padre Gabriel che prega nella chiesa di Alexandria. La scena cambia immediatamente e ci spostiamo al Santuario. Vediamo i Salvatori in riunione prima dell’attacco da parte di Rick che discutono assieme a Gregory.

Recap 8x05 The Walking Dead

La scena torna nel presente e ritroviamo dopo quattro puntate Negan e padre Gabriel che discutono nel container nel quale si sono rifugiati dopo l’attacco. Parlano dei loro peccati, Gabriel confessa di aver abbandonato, all’inizio dell’apocalisse, fuori dalla chiesa i fedeli. Negan a sua volta racconta di aver avuto una moglie, Lucille, che tradiva ripetutamente e che ha perso durante l’inizio del virus zombie, e di come è entrato nei Salvatori. Il prete assolve Negan dai suoi peccati e insieme tentano di uscire dal container per raggiungere la base.



All’interno del Santuario, i capi dei Salvatori stanno discutendo del piano di salvataggio di Negan. Gavin è convinto che ci sia una talpa all’interno del Santuario, Regina propone di sacrificare diversi operai nell’operazione di salvataggio di Negan e Simon sembra essere d’accordo.

Recap 8x05 The Walking DeadNel mentre va via la corrente e gli operai si tergiversano nel piano dei capi. Simon ordina che tornino nel loro piano, ma gli uomini dicono di voler obbedire solo a Negan, così Regina uccide un operaio dopo che questo ha provato a ribellarsi. Poco dopo Negan arriva assieme a padre Gabriel, scampati dagli zombie, e riporta subito l’ordine al’interno del Santuario. Negan imprigiona successivamente Gabriel e decide di voler parlare con Simon.

I Salvatori scoprono che la pistola dell’operaio viene dal Santuario e Eugene riconosce la fodera, in cui era contenuta la pistola, di Dwith, così capisce chi è la talpa. Poco dopo Eugene raggiunge la cella di padre Gabriel e lo trova delirante, così decide di portarlo dal dottor Carson.

Rick e Daryl

Recap 8x05 The Walking Dead

Dopo aver recuperato le armi dal furgone diretto al Santuario, Rick e Daryl uccidono i nemici, ma prima uno dei due rivela che gli uomini di Ezekiel sono morti. Dopo aver trovato le armi Daryl decide di usarle per far saltare il Santuario e lasciare le persone all’interno in balia della mandria zombie, ma Rick vuole invece evitare altre morti di persone innocenti. I due iniziano un combattimento corpo a corpo, noncuranti del fatto che le armi del furgone hanno preso fuoco. Si riappacificano ma Rick prende una strada diversa da quella di Daryl.

 

Leggete anche:

The Walking Dead: recap 8×04 – Spoiler alert!

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Rivelato

Per favore supportaci attraverso la disabilitazione del tuo Ad Blocker