Serie TvThe Walking Dead

The Walking Dead: recap 8×13 – Spoiler alert!

Un commento a caldo della puntata 8x13 di The Walking Dead

Continua l’ottava stagione di The Walking Dead, siamo ormai giunti alla tredicesima puntata e mancano solo tre episodi alla fine della serie. La puntata di oggi è un anticipo di quello che dovrà finalmente succedere nel finale di stagione, o almeno così sembra. Questa volta i componenti dei gruppi si trovano tutti insieme nello stesso luogo ma sembrano più distanti che mai. Ognuno è solo a combattere contro i Salvatori e sottovalutano molto spesso l’avversario rimanendo feriti. Una serie che non ha eccelso dal punto di vista della trama rispetto alle precedenti, che fatica a prendere il largo ma dato che siamo ormai giunti al finale di stagione siamo fiduciosi che le ultime puntate saranno piene di colpi di scena, dato che nei precedenti episodi non è successo pressoché niente. (Qui la recap dell’8×12). Ma vediamo cos’è successo nel dettaglio nella tredicesima puntata di The Walking Dead.

The Walking Dead: recap 8×13 – Spoiler alert!

Dove eravamo rimasti?

I Salvatori mentre vanno ad Hilltop vengono attaccati da Rick che si scaglia contro la macchina in cui viaggiava Negan. I due cominciano un corpo a corpo nel quale Negan sembra vacillare, prima perde Lucille e poi perde i sensi risvegliandosi successivamente in macchina con Jadis. Intanto Simon e Dwight vanno in cerca del capo, ma decidono di non aiutarlo e Simon prende il comando degli altri Salvatori: ordinando ai suoi di uccidere chiunque a Hilltop. Nel mentre Meggie e le altre donne incontrano segretamente un’altra comunità che offre loro la conoscenza utile per costruire un nuovo mondo: il mondo che Carl sognava.

** Se non avete ancora visto la puntata, fermatevi qua**

Fuori strada

I Salvatori arrivano a Hilltop e subito la comunità diventa il terreno per una battaglia all’ultimo sangue. Ogni componente del gruppo impugna un’arma e combatte per sé stesso. Sì per sé stesso, perchè anche se sono uniti sotto la stessa bandiera, ognuno di loro è solo. Ognuno ha un motivo diverso per uccidere il nemico, chi per vendetta e chi per farsi giustizia, sono pochi che combattono per vivere e restare vivi. Non c’è un obiettivo comune, per questo paiono divisi e soli. Tanto che Tara rimane ferita durante un combattimento. Chi l’ha ferita? Proprio Dwight il quale l’aveva difesa due puntate prima e nel quale si era ricreduta dopo le difficoltà delle precedenti puntate. Un atto che onestamente non ci aspettavamo, in quanto Dwight sembrava che davvero fosse passato dalla parte dei buoni, ma in questa puntata si evince totalmente il contrario. Forse l’ha fatto per far ricredere Simon dopo che gli ha rivelato che odia Negan e lo vorrebbe uccidere?

La battaglia che sembrava preannunciare una guerra, che ancora tarda ad arrivare, dura solamente per i primi dieci minuti della puntata. I restanti sono solo riflessioni di Meggie che comincia a vacillare ed a sentire il peso di responsabilità verso la comunità che sta letteralmente facendo la fame. Ha un rimorso verso Negan e vuole giustizia per il marito, sentimenti che condivide anche con Rick.

The Walking Dead recap 8x13

Il ritorno degli zombie

I Salvatori però avevano un asso nella manica: le loro armi sono state sporcate con sangue ed interiora di zombie. Basta un taglio che la persona venga infettata. Durante la notte infatti i feriti di Hilltop cominciano a trasformarsi in zombie e mietere vittime, decimando la comunità. Tra loro c’è anche Tara, ferita da una freccia. Un colpo di scena prevedibile, dato che questo tipo di attacco è stato progettato da Negan qualche puntata fa. Però ci ha lasciato comunque con l’amaro in bocca vista la sorte che toccherà a Tara, uno dei personaggi fondamentali della serie. Sembra prendere serenamente la notizia, riuscendo anche scherzare sul finale, com’è nel suo carattere.

Finalmente abbiamo assistito però al ritorno della minaccia dello zombie, elemento che aveva dato origine a tutta la serie, che è poi passato in secondo piano. I protagonisti ora pensano solo a combattere tra loro, scordandosi che gli zombie ed i vaganti sono sempre in agguato. I Salvatori sono riusciti a mettere i componenti del gruppo uno contro l’altro, costringendoli ad uccidersi tra loro nel modo più classico: trasformando alcuni di loro in zombie. Una mossa geniale che di certo il gruppo non si aspettava e che ha portato confusione e caos a Hilltop. Quale sarà ora la contro mossa del gruppo?

Tags

2 Comments

  1. Da questo articolo si intuisce che chi l’ha scritto non legge i fumetti e non ha compreso la serie tv, per almeno tre motivi:

    1-Dwight salva palesemente la vita a Tara, così come nei fumetti la salva a Rick, evitando che venga uccisa da Simon;
    2-È facile intuire di conseguenza, anche senza leggere i fumetti, che Tara non morirà in quanto Dwight ha volutamente evitato di avvelenare le proprie armi.
    3-L’elemento che dà origine e significato alla serie tv e alla serie a fumetti non è la minaccia zombie ma la minaccia umana, lo si comprende in autonomia anche senza seguire le interviste degli sceneggiatori.

    Suggerisco quindi di documentarsi prima di scrivere un articolo.

    1. Ciao Daniele, purtroppo non ho letto i fumetti da cui è tratta la serie, e quindi la mia opinione si limita a ciò che vedo durante le puntate. Ti ringrazio comunque per avermi fatto presente che c’è altro dietro ai singoli episodi. Cercherò dunque di documentarmi per avere una visuale più completa. Buona giornata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker