Curiosità

Buon compleanno Walter! Ehm.. Bryan Cranston!

Tanti auguri a Bryan Cranston che oggi compie 61 anni!

La più nota interpretazione di Bryan Cranston, che ci ha emozionato in Breaking Bad, è solo uno dei ruoli che hanno costellato la sua carriera, perciò ripercorriamo insieme le tappe che lo hanno portato ad essere uno degli attori più amati del grande e piccolo schermo.

È proprio dal piccolo schermo che vogliamo cominciare per celebrarlo.

Malcom in the middle

La prima volta che lo abbiamo visto recitava nei panni del padre di Malcom in “Malcom in the middle”, la spassosa serie girata dal 2000 al 2006. Qui Bryan Cranston interpreta una figura paterna facilmente influenzabile dai suoi figli, che lo rendono oggetto di scherzi, lasciando venir fuori il suo essere inetto e sempliciotto.

Breaking Bad

Ma è dal 2008 al 2013 che il pubblico ha potuto ammirare le sue capacità interpretative, grazie al suo incredibile ruolo nella serie televisiva “Breaking Bad”. Il suo personaggio stavolta è un insoddisfatto professore di chimica nel New Mexico, a cui viene diagnosticato il cancro. Il suo pensiero va quindi alla sua famiglia a cui vuole lasciare una buona eredità: per far ciò è costretto ad usare le sue capacità di chimico per cucinare la migliore metanfetamina del paese e ricavarne un’enorme profitto.

Walter White (Bryan Cranston) – Breaking Bad

 

Sempre parlando di serie tv, non possiamo dimenticare le sue divertenti apparizioni attraverso personaggi secondari in diverse produzioni. Ad esempio l’incontentabile capo di Ted Mosby in “How I met your mother” o le semplici comparse in “X-Files”.

Passiamo ora al grande schermo.

Prima di affrontare i suoi ruoli principali nei lungometraggi, è bene ricordare le piccole parti che gli hanno permesso di coronare la sua carriera. Bryan Cranston compare, infatti in una breve scena del film cult “Salvate il soldato Ryan” (1998). Altre parti, forse meno significative sono quelli in Little Miss Sunshine (2006) , Larry Crowne (2011) e “Argo (2012), ma pur sempre degne di nota.

Drive

Guidato dal genio Nicolas Winding Refn, Cranston ci offre una delle sue migliori interpretazioni, nel film “Drive” (2011). Qui affianca Ryan Gosling, protagonista della pellicola, e recita nei panni di un meccanico che ha avuto un passato tormentato da problemi con la Mafia e di cui ancora porta i segni.

Trumbo

In questa pellicola del 2015, diretto da Jay Roach, invece, Bryan Cranson interpreta Dulton Trumbo, un famoso sceneggiatore degli anni ’40 che viene accusato e processato per le sue simpatie comuniste. La sua recitazione, in questo film, è sta considerata tanto valida da fargli meritare una nomination agli Academy Awards, sfortunatamente, nello stesso anno in cui Leo ha surclassato la concorrenza con il suo “The Revenant-Redivivo”.

Questa nomination non è stata però l’unico riconoscimento per questo grande attore, infatti, ha anche ricevuto 4 Emmy come miglior attore in una serie drammatica e un Golden Globe, sempre per Breaking Bad.

Tags
Close

Adblock Rilevato

Per favore supportaci disabilitando il tuo Ad Blocker