Dune inaugura il box office Usa: 40 milioni nel primo weekend

Warner Bros. incassa un nuovo successo

Distribuito in 4125 sale, ma anche in contemporanea su HBO Max, il kolossal fantascientifico Dune ha esordito nel box office Usa con un incasso stimato di 40.1 milioni di dollari, di cui 9 provenienti dal circuito IMAX. Oltre ad aver superato le aspettative degli analisti, i quali prevedevano un esordio da 30/35 milioni; l’incasso all’esordio del film risulta il più alto di sempre per un Warner uscito in contemporanea tra Cinema e HBO Max. In precedenza il record spettava a Godzilla vs Kong con 31.7 milioni. Ricordiamo che a causa dello scoppio della pandemia WarnerMedia ha scelto di distribuire tutti i film del 2021 in contemporanea tra cinema e HBO Max, e che tale scelta decadrà con l’inizio del prossimo anno. Insomma un altra conferma che dovrebbe garantire il definitivo arrivo di un sequel e che portano il film a superare i 200 milioni di incasso globale. 

Dune inaugura il box office Usa: 40 milioni nel primo weekend

Viaggio mitico ed emozionante di un eroe, Dune narra la storia di Paul Atreides, giovane brillante e dotato di talento, nato per andare incontro a un destino più grande della sua immaginazione. Questo deve raggiungere il più pericoloso pianeta dell’universo per assicurare un futuro alla sua famiglia e al suo popolo. Mentre forze malvagie combattono per l’esclusivo possesso della più preziosa risorsa esistente sul pianeta — una spezia capace di liberare tutte le potenzialità della mente umana — solo coloro i quali sapranno sconfiggere le proprie paure sopravviveranno.

Denis Villeneuve ha diretto Dune (QUI la recensione) e ha scritto la sceneggiatura insieme a Jon Spaihts ed Eric Roth, basata sul romanzo omonimo scritto da Frank Herbert. Tra le altre uscite del weekend americano, il film d’animazione Ron – Un amico fuori programma ha esordito con un incasso tiepido da 7 milioni di dollari. Mentre The French Dispatch (il nuovo film di Wes Anderson) ha fatto registrare la più alta media per sala dall’era pandemica con 25 milioni di dollari.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *