Furiosa: rinviata di un anno la data d’uscita del prequel di Mad Max Fury Road

A dare il volto alla giovane Furiosa sarà Anya Taylor-Joy affiancata da Chris Hemsworth e Yahia Abdul-Mateen II

L’uscita di Furiosa, film che vede come protagonista Anya Taylor-Joy e racconta la genesi del personaggio interpretato da Charlize Theron in Mad Max: Fury Road di George Miller, è stata posticipata di un anno. La Warner Bros. ha infatti spostato la data d’uscita del blockbuster dal 23 giugno 2023 al 24 maggio 2024. Quasi dieci anni dopo il debutto di Fury Road al Festival di Cannes nel 2015. Non sono state date spiegazioni particolari per il rinvio, che sembra comunque legato a motivi produttivi. Sarà il blockbuster più costoso mai realizzato in Australia: attualmente in sviluppo, verrà girato nel Nuovo Galles del Sud l’anno prossimo. Si stima che verranno investiti nella zona almeno 350 milioni di dollari australiani, creando 850 posti di lavoro. Ricordiamo che la pellicola sarà nuovamente diretta da George Miller e ci mostrerà il passato interessante del personaggio di Theron.

Furiosa: rinviata di un anno la data d’uscita del prequel di Mad Max Fury Road

Non è ancora stata confermata l’uscita in esclusiva del film nelle sale cinematografiche. Come altri lungometraggi prodotti da Warner Bros. il film potrebbe, infatti, conoscere una doppia distribuzione su HBOMax, cosa che avverrà, per esempio, con Dune di Denis Villeneuve. Le prime notizie riguardo a Furiosa confermavano che il film sarebbe arrivato esclusivamente nelle sale cinematografiche, ma da qui ai prossimi anni lo scenario potrebbe cambiare. Anya Taylor-Joy, annunciata come protagonista del film nel 2020, aveva dichiarato di raccogliere un’eredità molto pesante da parte di Charlize Theron, che in Mad Max: Fury Road ha regalato al grande schermo una delle sue migliori interpretazioni:

Mi sono innamorato di Furiosa, del modo in cui Charlize l’ha presentata. Ha fatto un lavoro così incredibile ed è stato così bello. Non riesco nemmeno a pensare di provare a mettermi nei suoi panni. Deve essere qualcosa di diverso perché non può essere fatto allo stesso modo.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati